Un eccessivo ,rapido,dimagrimento

Salve,
ho 26 anni, facendo un controllo di routine ad Aprile ho notato un leggero aumento nei valori della bilirubina.Questi valori si sono alzati ulteriormente a distanza di quattro mesi, quando ho ripetuto le analisi.Gli altri valori riguardanti la funzionalità epatica sono nella norma e non sono anemica.Il mio medico ha detto che secondo lui si tratta della Sindrome di Gilbert e che questo ulteriore aumento della bilirubina indiretta è imputabile all'uso del diflucan,dello stress e di un eccessivo ,rapido,dimagrimento( ho perso 5 kg in un mese ).Mi ha consigliato di ripetere le analisi tra un mese stando attenta all'alimentazione e cercando di limitare lo stress.Si tratta davvero di questa sindrome o devo preoccuparmi?Perchè dovrei ripetere le analisi?Riporto di seguito i valori e ringrazio anticipatamente.


APRILE :

(08/04/2009) :
Totale : 1, 51 ( compresa tra 0,2 e 1,2 )
Diretta : 0,25 ( compresa tra 0.0 e 0.2 )
Indiretta : 1,26 ( compresa tra 0.0 e 0.75 )

LUGLIO :

Totale : 3.25 ( compresa tra 0,2 e 1,2 )
Diretta : 0.50 ( compresa tra 0.0 e 0.2 )
Indiretta : 2.75 ( compresa tra 0.0 e 0.75 )

[#1]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Il Morbo (o Sindrome) di Gilbert è una patologia benigna del fegato che si manifesta, in genere proprio alla sua eta', con la tipica iperbilirubinemia. Il fegato non riesce a captare adeguatamente la bilirubina per un difetto per lo piu' ereditario e quindi essa rimane parzialmente in circolo e non viene eliminata.
I valori non sono in genere troppo superiori alla norma, ma possono aumentare a digiuno, o a seguito di abuso di alcool, febbri, stress, infezioni e altre cause. L'ittero si manifesta per valori per lo piu' superiori a 2,50/3,00: prima si colorano di giallo le sclere, poi, per valori ancora piu' alti, l'intero corpo.
Si parla di Sindrome di Gilbert quando a digiuno e' alta soprattutto la "indiretta", mentre la "diretta" e' normale o poco piu' alta della media. Gli enzimi epatici (AST, ALT e Gamma-GT) dovranno essere per lo piu' normali, cosi' come l'emocromo e gli altri principali valori. Il suo Medico di Famiglia dovra' dunque verificare (se non l'ha gia' fatto) l'intero assetto ematochimico, al fine di poter escludere invece altre importanti patologie a carico del fegato stesso.
La Sindrome di Gilbert non va trattata dal punto di vista terapeutico e non influisce sulla qualita' di vita; a meno di casi particolarissimi e/o con l'uso di alcuni farmaci molto affaticanti per il fegato.
Cordiali saluti

dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la tempestiva risposta.Nelle analisi di routine che ho fatto ad Aprile e poi ripetuto a Luglio,non sono riporati i valori di AST e ALT ma sia l'emocromo che le transaminasi risultano nella norma ( le riporto i dati di seguito ).Secondo lei dovrei ripetere le analisi per controllare anche i valori di AST e ALT?Quanto tempo impiega il corpo a smaltire gli effetti del diflucan?.Ho fatto una cura per la candida intestinale di dieci giorni con dosi giornaliere di diflucan 100 ed ho ripetuto le analisi tre giorni dopo la fine della cura. Questo farmaco puo' aver influito sull'incremento della bilirubina?

Ancora grazie.

GOT 15 ( 10 - 31 )
GPT 10 ( 10 - 31 )
YGT 10 ( 0 - 38 )

Emoglobina 14,6 ( 12 - 16 )
Ematocrito 43, 1 ( 34 - 47 )
[#3]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
GOT e GPT non sono altro che le vecchie denominazioni, ancora pero' molto usate, di ALT e AST; pertanto e' tutto nella norma. Non dovra' fare altro che condurre una vita normalissima, riferendo soltanto ai Medici di essere portatrice di Morbo di Gilbert ogni qualvolta le capitera' che le prescrivano un farmaco. E ovviamente sottoporsi a controlli periodici secondo i tempi consigliati dal suo Curante.
Cordiali saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa