Utente 254XXX
Gentili dottori, quanto stó per descrivervi é la mia attuale situazione dopo oltre 2 anni di sofferenze e di inutili ed ingenti spese mediche; molte delle quali non passate dal SSN.

Ho pensato di rivolgere a voi internisti la mia domanda perché ad oggi ortopedici,neurochirughi, reumatologi e gastroenterologi non hanno.saputo darmi una risposta.

Ad oggi lamento un bacino ruotato verso destra evidentissimo solo osservando le costole della cassa toracica, si vedono solo quelle del lato destro, per vedere anche quelle del lato sinistro devo inspirare tirando l'addome in dentro).

Lombalgie bilaterali e alcune volte mal di schiena basso in prossimità del sacro.

Fortissimi dolori simili a crampi ai due qadricipiti, sarebbe meglio dire ai due muscoli retti femorali, tensione all'adduttore destro .

Bruciori alle caviglie ai malleoli e alla pianta del piede nella zona mediale interna, specialmente se cammino.

Rigiditá ai trapezzi più marcata a destra.

Forti tensioni agli ischiocrurali specialmente se stó seduto a lungo...mentre se cammino aumentano i problemi ai piedi e all'inguine.

I dolori diminuiscono con il riposo a letto.

Dopo aver fatto un bagno caldo mi si compaiono delle strisce rosse che seguono il decorso della colonna vertebrale sino al sacro e poi scendono bilateralmente sui due arti seguendo il decorso del nervo femorale e quindi quello del safeno fino ad arrivare sui malleoli interni.

Gli esami reumatologici sono tutti negativi (spondiliti, artosi, etc...)

Soffro di colon irritabile ma non di chron e/o di rettocolite ulcerosa ...tutti gli esami (ematici,feci,calprotectina,eco addominale) sono negativi quindi non vedo la necessità di approfondire con esami più invasivi come la colonscopia.

Dopo i pasti in genete stó un po' meglio.

EMG arti inferiori e paraspinali negative.

Terapie antifiammatorie (brufen,cortisone) totalmente inutili.

Fisioterapia con Mezieres, RPG, chinesi lombare non efficaci.

Osteopatia, chiropratica inconcludenti e molto costose.

Ortotico per riposizionamento mandibola lateralizzata ha migliorato un po' la situazione a livello di cervicale ma non al.bacino e alle gambe...anzi

Terapia da optometrista per correggere foria occhio sinistro (deficit di divergenza) inutili e costose.

Solette propriocettive...le indosso da poco tempo ma per il momento non é sucesso niente.

Stretching psoas e trattamento punti grilletto inutile.

Le analisi strumentali rx,rm etc... Hanno evidenziato quanto segue:

Protrusione ad ampio raggio L4/L5 ...irrilevante a detta dei medici.

Sacralizzazione L5/S1 con conseguente disco L5 ipoplasico....irrilevante per ortopedici e neurochirurgo.

Cresta iliaca sx più alta di 5mm della controlaterale.

Protrusoni ad ampio raggio c4/c5 c3/c4 c5/c6 c6/c7 ....delle quali quella messa peggio é c5/c6 che però non mi crea disturbi particolari.

Cosa mi consigliereste di fare? Quali ulterori accertamenti vale la pena provare?

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"Cresta iliaca sx più alta di 5mm della controlaterale." Sembrerebbe che abbia una gamba più lunga ed una più corta, ma si tratta di dismetria apparente (Il suo modo di stare) o di eterometria vera (una gamba è davvero più lunga dell'altra)? Una valutazione posturale elettronica l'ha mai fatta?
saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 254XXX

Si tratta di dismetria apparente in quanto il bacino è ruotato verso destra, la cassa toracica nella parte sinistra é molto più prominente che sul lato destro dove non si vedono le ultime costole tranne quando trattengo il fiato portando indietro l'addome. Sul lato destro ho anche dolori all'inguine e agli adduttori, che aumentano se cammino, sempre sul lato destro ho qualche fastidio anche a livello di addome, mentre la lombalgia è più marcata a sinistra specialmente tra il gluteo e la coscia (otturatori, piccolo gluteo, ischiocrurali).

Sempre sul lato destro ho problemi,al sovraspinato e ai pettorali e la clavicola è più orizzontale della controlaterale, i problemi lombari e alle gambe sono però molto più debilitanti...in pratica è come se lo psoas (o qualche altro muscolo) si fosse accorciato provocandomi una compressione sul lato destro e una tensione sul lato sinistro nonchè una rotazione del bacino...questa è una mia ipotesi ovviamente.

Ho fatto due visite posturali (a distanza di 2 anni l'una dall'altra) nella prima non si evidenziavano grosse problematiche (me la eseguì un ortopedico) nella seconda, fatta di recente, mi sono state diagnosticati diversi problemi, al sacro, ai piedi, agli occhi e ai denti...lo specialista ha eseguito più volte il test dei rotatori dell'anca (penso si chiami così ) dicendomi che da questo test è evidente che la priorità dei miei problemi posturali è ascendente, quindi mi ha prescritto un paio di solette propriocettive...che però per ora non hanno sortito alcun effetto.

Secondo il mio modesto parere aldilà delle problematiche posturali c'è qualcosa che a livello di psoas o di ischio crurali che di fatto mi causa tutti questi problemi, con qualcosa intendo una patologia muscolare, tipo una fibrosi muscolare degli hamstring o qualche problema che ha compromesso lo psoas che di fatto hanno vanificato tutti i tentativi fatti con terapie fisiche, osteopatiche e chiropratiche, ecco perchè vorrei fare altri esami invece che spendere altri soldi in inutili e costose terapie fisioterapeutiche.

Quali esami ad hoc potrei fare per lo psoas e per gli ischio crurali?...purtroppo il mio medico di famiglia brancola nel buio, gli specialisti consultati si limitano al loro campo di competenza (l'ortoperdico esperto in anche ginocchio mi valuta queste artciolazioni, il neochirurgo la colonna lombosacrale, il reumatologo mi fa i test per la spondilite...ma poi quando non trovano niente mi liquidano con un foglio di carta ed io mi ritrovo punto e capo...non parliamo poi dei fisioterapisti, e degli esperti in riprogrammazione posturale che pensano di gurarire tutti con la ginnastica posturale)

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La fibrosi si dovrebbe vedere con l'ecografia. La sua situazione è assai complessa e per email e senza visita medica (magari su pedana baropodometrica) è molto difficile fare diagnosi.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Utente 254XXX

ok, vedo di procedere con l'ecografia, come le ho detto ho già fatto 2 visite su pedana baropodometrica con risultati un pò discordanti.
La ringrazio per le risposte.