Utente 248XXX
ho sempre disturbi d'erezione,mi hanno detto ho il colon irritabile dato che ho fatto moltissimi esami e non mi sono risultate altre patologie possono essere collegate le due cose?sono sempre stitico,bruciore dentro l'intestino e da poco anche al pene

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

I due problemi possono essere legati ad una situazione cerebrale corrispondente ad un disturbo d'ansia, per esempio. A meno che non assuma per i sintomi addominali alcuni medicinali che possono dare come effetto collaterale problemi di erezione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 248XXX

salve dottore le rispondo dopo vari mesi ma il problema dell'eiaculzaione precoce c'è sempre e c'è sempre stato..quindi lei mi dice che è tutta una questione psicologica?volevo inoltre dirle che l'andrologo che mi visitò mi disse non avevo nulla mi prescrisse esami per gli ormoni,spermiocoltura e uricocoltura ma tutto negativo..a questo punto devo davvero pensare sia 1 problema che deve aiutarmi a risolvere 1 psicologo o psichiatra?anche se io non mi sento alcun problema di "testa"?cordialità.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Dire psicologico è dire cerebrale. Se l'andrologo esclude alcune cause di disturbi eiaculatori ma non intende prendere iniziative sulla sua eiaculazione precoce, proponga il problema ad un altro specialista andrologo o psichiatra.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 248XXX

salve dottore io vorrei tolto 1 dubbio..ma può un prolasso rettale portare questi disturbi di erezione?mi hanno detto di no alcuni dottori ma intanto quando io evacuo totalmente mi sento un erezione potente come se arrivasse molto sangue cosa che non avviene quando il prolasso mi spinge e comprime la prostata non trovo altre cause a luglio mi fu trovata leggermente la prostata ingrossata e mi prescrissero forprost e topster ma anche il problema di eiaculare subito anche a pene non eretto mi porta a far pensare che i miei sintomi lamentati siano veramente attribuibili a questo prolasso che mi condiziona non poco la vita.a chi devo rivolgermi?quali esami fare?non posso fare esami a caso a pagamento anche perchè sono disoccupato ma non esistono centri dove ricoverano per fare tutti i tipi di esami necessari?cioè è possibile io debba contattare un infinità di specialisti come andrologo,colonproctologo,gastroenterologo.urologo?qualcuno mi aiuti la situazione è insostenibile devo evitare di frequentare ragazze perchè non provo erezioni o mi bagno a pene flaccido!ho 28 anni e per colpa di questo problema che ho sempre avuto mi trovo ancora vergine e costretto ad aiutarmi manualmente per evacuare e poi mi sento scendere internamente come una goccia dentro il pene che non esce fuori e un continuo peso all'intestino.cosa fare?se mi opero col metodo starr risolvo tuttii problemi?ho letto però può portare danni a vita come l'incontinenza.ah epoi tenevo a dire anche che mi sento la vescica piena e nn appena mi svuoto il retto stimolandomi a fatica con il dito dopo mi si rilascia la vescica e urino un bel po.cordiali saluti e spero possiate aiutarmi a uscire da questa situazione complicatissima anche per via dei troppi esami e visite costose.

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

lei parlava di colon irritabile, adesso parla di un'altra cosa. Non è chiaro. Anche il fatto che "mi sento un erezione potente" non è chiaro, nel senso che l'erezione se c'è c'è.

Non è chiaro a che punto sia con le diagnosi: è stato visto da medici che a quanto Lei dice hanno escluso alcune cose lasciandola quindi con che prospettiva ?

Ha un prolasso da operare in quanto le causa ostacolo alla defecazione ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it