Utente 179XXX
Buongiorno, mio padre,67 anni sovrappeso con grossa pancia, da una settimana avverte dolori non continuativi alla zona basso ombelicale destra. Ha fatto una ecografia e questo è il risultato:
"Fegato aumentato di volume ed ecostruttura omogeneamente aumentata e presenza di formazione cistica di circa 4cm circa al 4 segmento epatico.Circolazione intraepatica nella norma.Porta e VBP di calibro e decorso regolari.Colecisti eumorfica ed alitisiatica.Reni di normale eumorfometria con rapporto cortico-midollare conservato.
Non idonefrosi,non urolitasi.Presenza di cisti a dx di 3cm circa.Vescica iporepleta di aspetto globoso con pareti indenni da lesioni organiche.Non si apprezzano impronte patologiche ab-estrinseco.Prostata ai limiti della norma.Milza ai limiti superiori della norma.Pancreas nei limiti della norma.presenza di meteorismo colico.Non si apprezzano formazioni occupanti spazio in cavita addominale"
La domada: tali cisti del fegato e del rene sono gravi e preoccupanti dal referto? Possono essere generati da patologie maligne? devono essere asportate?Cosa consigliate? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il riscontro di citi semplici (anche considerata la scarna descrizione ecografica) del fegato e del rene durante un esame ecografico è evento assai frequente.
In genere si tratta di formazioni benigne non degne di nota, più che di cura necessitano di monitoraggio ecografico periodico delle loro dimensioni.
Le consiglio comunque di verificare con emocromo una eventuale eosinofilia (cisti parassitarie) oltre che un controllo rpoutinario dei markers neoplastici.

Il dato più rilevante è l'aumento di volume del fegato, verosimilmente legato ad accumulo di grasso (steatosi), che richiederebbe degli opportuni accorgimenti dietetici.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 179XXX

Gentile dottore mio padre ha fatto l'emocromo completo è l'unico valore fuori norma sono i leucociti col valore di 11,26, mentre gli eosinofili hanno valore di 1, quindi ampiamente nella norma.
Altri valori fuori norma riguardano glicemia 168, bilirubina diretta 0.40, mentre abbiamo colesterolo totale a 156.
Mi sembra di capire da questi valori che la sia positiva la cosa, giusto?
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Direi di si.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 179XXX

Buongiorno, mio padre a distanza di sette mesi avverte ancora disturbi non continuativi, a livello dello stomaco ed ha ripetuto l'cografia in data 28/10/13 con i seguenti risultati che non si discostano molto da quella fatta in marzo 2013 :"fegato nella norma,circolazione intraepatica nella norma,porta e vbp di calibro e decorso regolari,colecisti eumorfica ed alitiasica,reni in sede di normale morfolumetria, non idronevrosi e non urolitasi.Presenza di 3 cisti contigue la cui maggiore misura 4 cm. Vescica iporepleta di aspetto globoso con pareti indenni da lesioni organiche.Non si apprezzano impronte patologiche ab-estrinseco.Prostata ai limiti della norma.Pancreas nei limiti della norma per morfologia ad ecostruttura disomogeneamente aumentata."
Ha fatto anche i seguenti esami del sangue con tali valori:
HBA1C: 57
AMILASI TOTALE :151
GLICEMIA: 138
GLICEMIA ORE 11: 130
GLICEMIA POSTPRANDIALE: 126
AMILASI : 122
LIPASI :35
TRANSAMINASI GO: 20 - TRANSAMINASI GT: 31
PSA : 0,35
VES :6
CREATININA 0,75
FOSFATASI ALCALINA: 62
GGT: 31
BILIRUBINA TOTALE: 1 - DIRETTA: 0,40 - INDIRETTA 0,60

Il medico ha detto che i disturbi provengono dal pancreas legato ad una presenza di diabete e che al momento non dovrebbe essere grave la cosa. Ha prescritto anche una tac con mdc per approfondire meglio la cosa.
Le chiedo:
1- un parere sul quadro clinico suddetto.
2- Mi ha molto preoccupato la richiesta di una tac con mdc, di solito non viene associata a ipotesi di presenza di tumori? Potrebbe essere quindi presente una massa tumorale che non viene evidenziata in ecografia? Grazie

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Concordo con la sospettata presenza di diabete,
sarebbe utile oltre che una dieta con ridotto contenuto di grassi e zuccheri anche un inquadramento specialistico diabetologico.

Richiedere una TC non equivale a sospettare una neoplasia,
ma, ad esempio, a dettagliare meglio un quadro ecografico.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 179XXX

Da ignorante in materia, mi sembra di capire che l'ecografia allora è già chiara. Se vi fosse stata una neoplasia sarebbe stata evidente già in quest'ultima?
L'ecostruttura disomogeneamente aumentata è un segnale che richiede un esame tac con mdc?
Grazie ancora per la disponibiltà.

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
E' una richiesta ragionevole che, però, va rivolta a chi ha posto l'indicazione,
poichè interpretare una volontà altrui, per di più a distanza, può essere fallace.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 179XXX

Certo. Per tranquillizzarmi le chiedo un'ultima cosa.
1 - Se vi fosse stata una neoplasia sarebbe stata evidente in ecografia?
2 - Si puo parlare intanto di pancreatite acuta o cronica?
Grazie e buonanotte.

[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
L'ecografia ha un potere risolutivo inferiore alla TC (ovviamente il problema si pone per lesioni subcentimetriche).
Non ci sono estremi per parlare di pancreatite.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente 179XXX

Come puo essere allora definito il disturbo che ha mio padre? Quali sì può parlare di pancreatite visto che comunque i valori di amilasi e glicemia di mio padre non sono dei migliori? Mi può confermare che al momento il quadro clinico non è preoccupante?

[#11] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Con i limiti della distanza,
per quanto ha riferito,
non appaiono motivi di grave apprensione.

Si rilassi.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente 179XXX

Dimenticavo di riferire che a mio padre hanno prescritto Creon 10000 pancrealipasi e Metformina 500g. Riferisco che da quando vengono somministrati i suddetti farmaci, una settimana, il disturbo sembra quasi svanito del tutto.
Il medico oltre la tac con mdc accennata in precedenza, ha richiesto anche il mark c19-9 con prelievo del sangue.
Alla luce di quanto aggiunto a tutto quello già precedentemente evidenziato, le chiedo un ulteriore parere sul quadro clinico.
Grazie

[#13] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non mi sembra che quanto riferito possa modificare le riflessioni già espresse.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it