Utente 600XXX
Gentilissimi dottori, sono un ragazzo di 26 anni che fino a Gennaio di quest'anno ha goduto di ottima salute a parte un asma bronchiale in età infantile risolto totalmente, un'esofagite da reflusso diagnosticata a 17 anni curata bene ma con la quale convivo tranquillamente, dei mal di gola ricorrenti anche per via, a detta dei dottori del reflusso ed infine da un paio d'anni di recidive balanopostiti candidosiche mai eradicate del tutto. Ma veniamo al problema attuale. A Gennaio di quest'anno dopo il periodo di natale ho avuto una faringo-tonsillite con placche molto resistente dalla quale ha avuto difficoltà a riprendermi. Sono stato curato, da mio padre che è medico, prima con Tavanic 500 per 5 giorni, antibiotico che prendevo sempre nel caso dei mal di gola e che ha sempre risposto bene, e poi visto che la febbre non scendeva(39,5°C) e le placche non passavano con Augmentin per 7 giorni. Alla fine la febbre è passata come anche le placche. Ma la ripresa a parer mio era troppo lunga, infatti dopo tre settimane dalla tonsillite accusavo astenia, debolezza, mal di testa, difficoltà di concentrazione, dolori articolari ed un fastidioso dolori ai testicoli. Allora decisi di farmi delle analisi di controllo: Ves,Tas,Sideremia,Pcr,fattore reumatoide,Got,Gpt,ferritina,Emocromo con formula,Esame Urine e chiesi se fosse possibile fare un tampone balanoprepuziale e uretreale per i dolori ai testicoli alla ricerca di miceti, batteri e quant'altro. Alla fine le analisi del siero risultarono nella norma tranne la sideremia un pò bassa e dal tampone uretrale risultai positivo alla Clamidia. Premetto che ho una partner fissa con cui non avevo rapporti da più di un mese per via della malattia. Allora decisi di andare dall'urologo che non vedendo dalla visita ne i testicoli gonfi ne secrezioni purulente, un pò dubbioso decise di attenersi ai dati di laboratorio e mi prescrisse Zitromax 500 da prendere 3 giorni x 3 settimane. La carenza di ferro mi fu curata con Ferro-grid per un mese. Durante la cura di Zitromax ho avuto il peggioramento perchè, il dolore ai testicoli passava, ma lo stato complessivo di salute peggiorava vistosamente. Ai sintomi post-tonsillite si aggiungevano bruciori su viso, spalla, braccia, gomiti, ginocchia, piante dei piedi, testa ed in più compariva quella che adesso è la mia giornaliera tortura: la febbricola che ha un andamento anomalo in quanto scegliandomi la mattina ho 36,4 ma appena mi metto in piedi e durante la giornata sale fino a 37,6 fino a scomparire in tarda serata. Finita la cura di Zitromax ero ditrutto allora mio padre su mia pressione decise di iniziarmi a fare una serie di indagini tra cui: Rx torace,Ecocardiogramma per escludere endocardite, test Ebv,Cmv,epatite b,c, Micoplasma Pneumoniae,Hiv,Uninocultura,Coprocultura,Spemiocultura,Elettroforesi proteica, tipizzazione linfocitaria etc. Da questi esami risultai positivo alle Igg dell'Ebv del Cmv e Micoplasma Pneumoniae e risultò una notevole riduzione del rapporto T4/T8 poichè inferiore all'unità. Allora inizia a pensare a un problema del sistema immunitario e prenotai una visita dal Prof. Vacca di Bari il quale vedendomi con aria di boria mi disse che io non avevo nessuno problema immnunologico anzi che ero sano come un pesce, però io mi sentivo un pezza altro che sano. Sospetto una probabile fibromialgia. Siccome io non mi capacitavo di non avere niente decisi di andare dal reumatolo che confermò la tesi di Vacca e disse: Fibromialgia acuta reumatica post-infettiva. Inziò allora la cura con 20 punture di Samyr 200, Tachipirina per 2 mesi e Flexiban per 1 mese e mezzo. Durante la cura mi sentivo un pò meglio a parte i bruciori e la febbricola ma sospese le medicine da cui secondo me quest'inverno mi sono intossicato è ritornato tutto come prima. Adesso non so più che fare. Perchè nessuno mi ha consigliato un ricovero ospedaliero, io continuo a stare male ma tutti i medici incontrati tra cui Infettivologi, Reumatologi,Immunologi, Ematologi mi dicono che passerà. Io non ce la faccio più a vivere così ho tante cose da fare ma per il malessere fisico non riesco. Addirittura mi hanno scambiato per depresso e volevano darmi degli ansiolitici e antidepressivi ma io mi sono rifiutato perchè non sono depresso ma sto solo male fisicamente. Quest'anno dovevo laurearmi, studio ingegneria, ma con questo morbo addosso è saltato tutto. Attendo una vostra risposta nella speranza di conoscere il Nome e Cognome della mia mallattia e la sua risoluzione.
Grazie Alessandro

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Beh, una componente funzionale mi sembra molto probabile ma la diagnosi non può prescindere dalla valutazione personale del caso particolare, considerata anche la positività per la Clamydia e la febbre intermittente. Chiarita la diagnosi, per quanto riguarda gli aspetti fibromialgici, la terapia prevede, con tempi e modi diversi da soggetto a soggetto, accanto a norme generali di igiene del sonno, l'utilizzo di varie classi di farmaci e di diverse strategie riabilitative spesso in associazione tra loro. Non molli gli studi, vedrà che anche con l'aiuto di suo padre riuscirà a venirne a capo. La fibromialgia non è una strana malattia magica FIBROM(i)A(l)GIA, bensì è un disturbo biopsicosociale il cui trattamento richiede molto impegno e molta pazienza sia da parte dei medici che dei pazienti. MG
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 600XXX

Grazie di cuore per la risposta ma si trattava di sola Cfs e non di Fibromialgia. Adesso sono in cura. A presto