Utente 118XXX
gentili dottori sono una donna di 30 anni....da anni pratico alpinismo...non esco spesso....in media ogni due settimane! faccio palestra un paio di volte a settimana....ho sempre avvertito negli anni dei doloretti alle ginocchia SOLO in fase di discesa, ma passavano in un giorno e notavo che erano comuni anche ad altri compagni di escursione. da un pò di tempo (alcuni mesi) il ginocchio sinistro si fa sentire più del solito in montagna...in fase di discesa e da alcune settimane avverto un dolore fortissimo esterno al ginocchio sinistro SEMPRE E SOLO in fase di discesa, insopportabile che non passa neanche con Brufen 600. se sono a casa o cammino in salita o su terreno pianeggiante invece nessun dolore. così ho fatto una risonanza magnetica e questo è stato l'esito...

RM GINOCCHIO SN: NON LESIONI DELLE STRUTTURE MENISCALI. NELLA NORMA IL PIVOT CENTRALE E LE RESTANTI COMPONENTI CAPSULO-LEGAMENTOSE ESAMINATE.
SOTTILE FALDA INTRARTICOLARE CON ASSOCIATA DISTENSIONE SIMILCISTICA DELLA BORSA DEL GASTROCNEMIO-SEMIMEMBRANOSO. ISPESSIMENTO REATTIVO DELLE SETTATURE DEL CORPO ADIPOSO DI HOFFA. ROTULA SOSTANZIALMENTE IN ASSE.

aggiungo anche che ho fatto volontariamente un paio di mesi fa anche esami per le malattie autoimmuni (ana ena etc) e reuma test, tutto negativo e nella norma .....perchè ho letto che la cisti di Baker può essere causata da Lupus o artrite reumatoide. per ora ho consultato solo il medico di base che mi ha dato algix per 10 giorni, se non passa mi ha consigliato un ortopedico.
sono molto spaventata....che cosa può essere?
sentitamente ringrazio

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La negatività degli esami riferita ci fa stare tranquilli dal punto di vista autoimmunitario. Purtroppo la distensione della borsa del gastrocnemio-semimembranoso è difficilmente trattabile ma in genere tende a regredire spontaneamente nel giro di qualche mese. Nel frattempo un programma riabilitativo di mobilizzazione e rinforzo muscolare, specie del quadricipite femorale, potrà essere utile per evitare le eventuali recidive. Cordiali saluti.
Mauro Granata