Utente 371XXX
Buongiorno dottore, mio marito 50 enne ha avuto negli ultimi mesi ben 5 episodi di infiammazione linfonodo inguinale con conseguente cisti sebacea allo scroto oppure la cisti sebacea ha causato l’infiammazione al linfonodo?
Comunque, il tutto molto doloroso, compresa l'incisione fatta al pronto soccorso ogni volta.. accompagnata da un ciclo di antibiotici.
Ci siamo rivolti oltre al medico di base al dermatologo, urologo e chirurgo che non ci hanno dato esami da fare nè tantomeno una diagnosi e cura. Tant'è che da ieri è ricominciato il "calvario"... e tra un paio di giorni saremo costretti ad andare di nuovo al pronto soccorso per incidere
Faccio notare che mio marito ha da sempre problemi di pelle: "brufoli" (anche di dimensioni importanti) soprattutto sulla schiena che spesso dopo essersi formati arrossati e ecc. rimangono poi sotto pelle traducendosi poi in macchie scure e invece a volte hanno il normale decorso dei brufoli.
Qualche anno fa un dermatologo gli ha risposto che deve rassegnarsi in quanto soggetto seborroico. Possibile?
Forse c'è un problema da ricercare nel sangue? Se si, che tipo di esami deve fare? E' giusto rivolgersi ad un ematologo? Urologo? Endocrinologo? Dermatologo? Linfologo? Endocrinologo? Chirurgo? O a chi?
Secondo lei cosa dobbiamo fare? Grazie mille e buona giornata.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
è evidente che la linfoadenopatia inguinale è reattiva alla cisti sebacea scrotale infiammata e suppurata.
Non conosco il quadro clinico, che peraltro è di pertinenza chirurgica.
Tuttavia se ci si limita a incidere l'ascesso senza rimuovere la cisti la storia continuerà all'infinito.

In quanto ai problemi di pelle di suo marito, prima di farlo rassegnare, consulti un dermatologo competente ed esperto.
Il caso è di sua pertinenza.
Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 371XXX

Grazie dottore per cortese ed esaustiva risposta.
Pensavo ad un ematologo in quanto magari un problema nel sangue poteva essere la causa della cisti, dell'essere seborroico e, cosa che ho dimenticato di scriverle ieri, dell'essere allergico a qualsiasi metallo...per esempio se per caso si appoggia un pezzettino di fibia della cintura alla pancia gli viene un'irritazione, brufolo, gonfiore e arrossamento importante...
Grazie ancora.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Cara Signora,
la pelle è di pertinenza del Dermatoogo, che è a tutti gli effetti un medico e dopo aver accuratamente visitato suo marito la guiderà in un corretto iter diagnostico/terapeutico.
Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.