Utente 379XXX
Salve,
ho fatto qualche giorno fa degli esami del sangue di routine, e sono emersi dei valori legati al fegato preoccupanti: AST 42, ALT 121, GAMMA GLUTAMIL- TRANSFERASI 67, tutto il resto nella norma.
Mi sono recato dal mio medico di base il quale mi ha detto senza mezzi termini che il problema è causato sicuramente da un abuso continuo di alcool e che può portare in poco tempo alla cirrosi.
Premesso che non sono un grandissimo bevitore, non bevo praticamente vino (se non in qualche occasione), non bevo superalcolici, mentre faccio un uso moderato di birra (una-due birre la sera), sono un po' preoccupato soprattutto perchè vorrei capire la causa di questo problema.
Premetto anche che negli ultimi anni sono ingrassato parecchio (25kg di cui circa 10 negli ultimi due anni), che ho un'alimentazione abbastanza sregolata e una vita abbastanza stressante, situazione però che perdura da parecchi anni, eppure negli stessi esami meno di due anni fa i valori pur essendo alti (AST 29, ALT 69, GAMMA GT 57) erano meno critici.
Volevo sapere se la situazione è così grave e da cosa può dipendere.
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Questi tre valori non consentono un corretto giudizio clinico.

Il loro incremento è lieve e probabilmente legato a steatosi,
ovvero fegato grasso,
magari indotto da comportamenti alimentari non adeguati.

Consulti un gastroenterologo per un
opportuno inquadramento.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it