Utente 259XXX
Salve!
Torno a sottoporvi il caso di mio padre per l'ennesima volta.
Vi faccio un riassunto dato che ovviamente non potete ricordarvi di tutti gli utenti che vi scrivono.

Mio padre ha 63 anni e da un anno soffre di anemia sideropenica.
Aggiungo che da oltre due anni ha la ferritina lievemente bassa. Nel 2014 ha effettuato la ricerca del sangue occulto nelle feci ed è risultato positivo, ha fatto subito la colonscopia ma ha rilevato solo diverticoli non sanguinanti. La cosa è morta lì, dato che l'anemia sideropenica non c'era, quindi ancora oggi a distanza di due anni non sappiamo da dove provenisse quel sangue.

Un anno fa ha iniziato ad assumere la cardioaspirina in associazione con un gastroprotettore, che da come mi ha detto un'amica internista aggrava eventuali sanguinamenti occulti, e ha iniziato ad avere questa anemia. Ora si è deciso ad approfondire e ha fatto prima la gastroscopia, che ha rilevato un'ernia iatale e una gastrite, ma niente sanguinamenti, e poi ha fatto anche la colonscopia, che ha rilevato i soliti diverticoli non sanguinanti e nient'altro. Ha fatto anche un'ecografia completa dell'addome che ha rilevato solo un'ipertrofia prostatica. Inoltre ha fatto gli esami del sangue per la misurazione dei marcatori tumorali di stomaco e intestino che sono risultati nella norma.

Cosa possiamo fare ora?? Qual è la procedura in questi casi? Cosa può aver causato questa perdita di appetito in particolare per la carne? La gastrite forse?
Aggiungo che non ha perso un grammo di peso, nonostante negli ultimi mesi abbia avuto un calo dell'appetito.

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Rimane da studiare l'iintestino tenue per la ricerca di eventuali siti di sanguinamento.
Il calo dell'appetito può essere anche legato ad una eventuale forma ansioso-depressiva reattiva.
A distanza non si può dire di piu!
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 259XXX

Grazie dottore!
Mia madre mi ha detto oggi (sono da poco tornato dalle ferie) che quando gli hanno fatto la gastroscopia gli hanno anche prelevato dei campioni per fare la biopsia (questo perché lo aveva richiesto il medico di base sull'impegnativa) e mia madre ha visto che il medico che ha eseguito la gastroscopia ha scritto su un foglio riguardante i campioni da esaminare "CELIACHIA??"... Potrebbe c'entrare qualcosa??
Se fosse l'intestino tenue in genere le cause di sanguinamento quali sono? I marcatori tumorali di stomaco e colon sono utili anche per l'intestino tenue?

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
La malattia celiaca può causare anemia da malassorbimento.
I marcatori tumorali NON SERVONO a fare diagnosi!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 259XXX

In effetti mio padre è da mesi che prende integratori di ferro e l'emoglobina è rimasta praticamente invariata, solo all'ultimo esame è salita da 9.8 a 10,3, forse perché ha preso il ferro in associazione con l'acido folico. Se la causa fosse una microperdita l'emoglobina, prendendo per mesi gli integratori, sarebbe andata molto più su vero?
La vitamina B12 l'acido folico sono nella norma dagli esami del sangue...

[#5] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Il ferro per essere assorbito deve essere assunto lontano dai pasti e con associato acido ascorbico (vitamina C).
Gli integratori non sono farmaci e quindi contengono piccole quantità Di ferro.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 259XXX

Mi sono spiegato male... Mio padre ha preso pastiglie di ferro prescritte dal medico, non integratori senza ricetta medica. Le pastiglie le prendeva lontano dai pasti ma senza acido ascorbico... cambia molto? Prese in maniera corretta queste pastiglie in quanto tempo dovrebbero portare l'emoglobina a valori normali?