Utente 138XXX
Salve a seguito di un incidente stradale in auto (senza terzi, ma da solo), il mio ragazzo si è spezzato la spina dorsale che gli è stata allungata con due ferri interni. Adesso Sta facendo un percorso riabilitativo perchè non riusciva nemmeno a stare alzato. Il problema si pone a livello lavorativo perchè non può fare sforzi di alcun tipo, nè tantomeno stare troppo seduto o alzato. Purtroppo non è residente nella città in cui viviamo e non sa come muoversi. Ha diritto a una pensione anche se è disoccupato? A chi mi posso rivolgere? Perchè pensavo all'Inps ma credo che non c'entri niente. La domanda che dovremmo fare sarebbe quella di invalidità o inabilità.
Grazie sin d'ora

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

innanzitutto dovrebbe specificare quale lesione ha riportato; infatti la frase "si è spezzato la spina dorsale" è alquanto generica e non è sufficiente per potere esprimere anche solo un parere sommario.
Quando dice che "gli è stata allungata con due ferri interni", probabilmente intende dire che è stata fatta una stabilizzazione vertebrale (in termine tecnico"artrodesi"); dovrebbe specificare meglio il tipo intervento e da quale vertebra a quale vertebra è stata fatta questa stabilizzazione chirurgica.

Detto questo, se non vi sono state lesioni a carico del midollo spinale, è probabile che non raggiunga una valutazione d'invalidità del 74%, che è il grado minimo per poter beneficiare di un assegno mensile d'invalidità civile (solo nel caso che il reddito annuo non superi il tetto di circa 4.500 €).
Infatti, nelle tabelle solo un'anchilosi totale del rachide è tabellata nella misura del 75%, mentre l'anchilosi del rachide dorsale è valutata dal 21% al 30% e quella del rachide lombare dal 31% al 40%.

Analogo discorso va fatto per l'invalidità INPS, per avere diritto alla quale bisogna avere una riduzione della capacità di lavoro superiore al 66% (due terzi), in ogni caso rapportata all'eventuale capacità lavorativa.

Mi faccia sapere.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it