Utente 638XXX
Buona sera, scrivo per mio fratello (28 anni), al quale nel 2005 era stata ritirata la patente per positività etilometro, gennaio 2006 previa esami ematici commissione ASL ha rilasciato rinnovo per 3 anni, gennaio 2009 sempre con esami ematici (AST 30 - ALT 44 - GGT 52 - cdt 1,6 valore rif- <2,6) gli è stata rinnovata per un altro anno(anzi non volevano nemmeno rinnovarla, in quanto, la commissione contestava il fatto che l'esame non fosse stato fatto presso ospedale ma c/o un laboratorio privato ma certificato che per altro altri cittadini l'hanno fatto c/o questo laboratorio e non gli è stata fatta nessuna annotazione), ora a gennaio deve andare per l'ennesimo rinnovo, mio fratello ha già provveduto ad effettuare esami, premetto che non è un bevitore abituale e si è astenuto circa 1 mese da bere alcool prima dell'effettuazione dell'esami e gli esiti sono i seguenti (AST 20 - ALT 20 - GGT 30) esame CDT fatto c/o Azienda Ospedaliera Statale riporta i seguenti dati Risultato 1,66 Cut-off 2 LOQ 2 Metodo NEFEL e non riporta nessuna annotazione), la mia domanda è se l'esame è nella norma o l'ASL potrebbe contestarlo negando il rinnovo alla patente.
Ringrazio e saluto

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Vallebona

24% attività
0% attualità
12% socialità
CECINA (LI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Se la situazione attuale è quella descritta non avrà problemi ad avere il rinnovo ed anzi potrebbe essere prolungato il periodo di validità della patente prima del succssivo controllo. Saluti
Dr. Alessandro vallebona