Utente 492XXX
salve,chiedo gentimente un consulto,in aprile a seguito di infortunio sul lavoro ho riportato rottura dei legamenti spalla dx sovra ed infraspinato,come evidenziato su ris.mag.nonostante fisioterapie il dolore non cessava quindi l'ortopedico mi consiglia intervento chirurgico,vengo dimesso con diagnosi;sdr da attrito subacromiale e rottura post traumatica della cuffia rotatori,eseguo fisio riabilitativa da iter dopo circa 90 giorni riprendo il lavoro,attualmente ho una difficoltà motoria accertata anche dal medico inail pari a 120 gradi,sono destro quindi ho problemi nella quotidianità.L'esito della visita inail non mi ha riconosciuto postumi,(zero punti)mi chiedo se corretta o posso aspettarmi una rivalutazione,vi ringrazio per la cortese arrenzione

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
1) l'Inail ha riconosciuto l'infortunio?
2) è possibile che l'Inail abbia valutato i suoi postumi come derivanti da fatti estranei al lavoro (situazioni preesistenti di tipo degenerativo)?
3) come è avvenuto l'infortunio (la dinamica in sostanza)?
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 492XXX

salve dott.Mancini,innanziutto grazie per la solerte risposta,cercherò di rispondere chiaramente:si, confermo, l'inail mi ha riconosciuto l'infortunio il mio stipendio è stato regolarizzato con assegni inail,per quanto riguarda le situazioni preesistenti non so spiegarmi, la risposta ripeto è nessun punteggio, prima dell'infortunio avevo vita regolare ora non riesco nemmeno a toccarmi la nuca,la dinamica è la seguente sono letteralmente caduto sul mezzo di trasporto della ditta per cui lavoro e cadendo ho cercato istintivamente di aggrappami ma il peso del corpo si è riversato sulla spalla, un colpo forte doloroso e poi non riuscivo ad alzare più il braccio,forse una dinamica stupida ma purtroppo per me dolorosa.
Grazie per l'attenzione

[#3] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
data la dinamica mi risulta strana la valutazione dello 0%.
Il primo consiglio è di verificare, mediante una struttura di patronato che abbia al suo interno uno specialista in medicina legale, la documentazione in suo possesso e di farsi visitare al fine di stabilire quale possa essere il punteggio che le spetta (come può ben capire è impossibile darle un punteggio in questa sede virtuale).
Il secondo è un consiglio di tipo clinico: non capisco come possa muovere così tanto l'arto superiore con una rottura completa della cuffia dei rotatori. Ha eseguito una risonanza magnetica della spalla?
Dovrebbe essere così gentile da scrivere il referto.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#4] dopo  
Utente 492XXX

Gent.dott. Mancini le rispondo immediatamente,confermando la valutazione 0%,per quanto la mobilità del braccio dopo l'intervento e adeguata riabilitazione riesco a sollevarlo lateralmente fino ad altezza spalla poi avverto un blocco,l'esito della rmn è la seguente:segni di lesione a tutto spessore dei tendini sovra e infraspinato.Discrete alterazioni edematose infiammatorie della giunzione muscolo-tendinea dell'infraspinato.Moderata quantità di versamento liquido articolare esteso nel recesso subacromion-deltoideo.Nei limiti il tendine di capolungo del bicipite.Nei limiti il cercine glenoideo.Lieve edema del trochite.
Distinti saluti

[#5] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
il quadro clinico da lei descritto non è compatibile con lo 0%.
Si deduce che l'inail contesti il rapporto causale tra la lesione iniziale, l'evoluzione clinica (intervento) ed i postumi residuati per cui non le riconosce il danno.
Si tratta anche di vedere le modalità esatte di accadimento del fatto, ovvero come si è procurato la lesione.
Le confermo, a questo punto, la necessità di rivolgersi ad uno specialista in medicina legale della sua zona (ve ne sono di molto bravi).
Mi tenga aggiornato (sono curioso).
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#6] dopo  
Utente 492XXX

buon giorno dott.Mancini,mi scuso per il ritardo nel rispondere,la ringrazio per il consiglio mi sono subito interessato a contattare un medico legale dopo le feste avrò un appuntamento,ad una sommaria spiegazione lo stesso ha avuto le sue perplessità,per la dinamica non ho nulla da aggiungere,so solamente che prima dell'infortunio la spalla era perfetta,svolgevo tutte le normali azioni senza alcun problema,tra l'altro mi reputo una persona dinamica pratico un pò la corsa ho sempre fatto tutti i lavori a casa di manutenzione,ora non riesco a fare nulla se non con notevole sforzo.Io comunque un dubbio ce l'ho:nel 2002 ho avuto un'infortunio che mi ha visto riconoscere un'invalidità del 9%,secondo me è una decisione dell'ente volta a non voler riconoscere il danno per motivi economici....
Mi scusi se insisto ma secondo suo parere quale potrebbe essere la percentuale? anche se difficile valutare virtualmente,la ringrazio per la sua gentile attenzione colgo l'occasione per porgere i miei più sinceri auguri di buon anno

[#7] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
per quanto riguarda la valutazione non è spirito di questo luogo virtuale emettere pareri in questo senso in quanto la visita diretta risulta indispensabile.
Mi tenga aggiornato dopo il parere del collega di zona.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni