Utente 127XXX
gentilisimi dottori, buon giorno.
la mia storia clinica è presto riassunta dai farmaci che assumo:litio, escitalopram. il litio come stabilizzatore dell'umore e l'escitalopram come antidepressivo (l'ho specificato perchè so che si possono utilizzare anche in altre patologie).
nella mia vita non ho mai avuto collera e/o manie tali da comromettere la slute o la vita altrui, e nemmeno la mia.
sono incensurato e non ho mai avuto a che fare con la legge, lavoro e sto facendo una buona carriera (per la mia presunta malattia forse dieci giorni di malattia in dodici anni), guido l'automobile(patente vergine di punteggio e mai un'incidente), ho una famiglia, pago regolarmente le tasse,in paese sono una persona stimata,HO FATTO IL SERVIZIO MILITARE,ecc,ecc..
Da sempre coltivo il desiderio di possedere il porto d'armi per uso tiro a volo, quello sportivo, per intenderci.
Ho buone ragioni per cerdere che questo permesso a me verrà negato.
Mi chiedo allora: sono malato di mente? che mi tolgano anche la patente e mi matenga lo stato?
ecco, signori, questo è uno dei tanti scogli che una persona deve affrontare perchè assume dei farmaci. A questo punto vi chiedo: cosa dovrei fare per coronare il mio desiderio SPORTIVO?
So che si può ricorrere e che viene assegnato un punteggio nella valutazione dell'uff.sanitario. Io vorrei quantomeno la testimonianza di qualcuno nelle mie condizioni che ce l'ha fatta.
Se qualcuno di Voi medici mi volesse dirigere o aiutarmi in questa che io onsidero impresa nei miei diritti(sanciti dallo stato stesso)ne sarò riconoscente.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
le consiglio di intraprendere la corretta procedura per l'ottenimento del porto d'arti a titolo sportivo iniziando dal certificato anamnestico del suo medico di medicina generale ed inoltrando la dovuta domanda.
Prima di fasciarsi la testa provi altrimenti non saprà mai se può ottenere quello che chiede.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 127XXX

la ringrazio per il consiglio, ne farò tesoro.
buon anno

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
A mio parere il medico igienista dovrebbe giudicarla "non idoneo" al porto d'armi, la normativa del 1998 è chiara e l'idoneità può essere concessa solo in caso di "assenza di patologie psichiatriche".
In ogni caso può andare dal medico igienista e poi, la normativa prevede anche la possibilità di fare ricorso ad un'altra Commissione Medico-Legale dell'ASL.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona