Utente 111XXX
Salve,
ho scoperto solo ora, dopo ben un anno, che ho rinnavato la patente senza dichiarare la mia invalidità (74%)

Al rilascio, nel 2000, non avevo problemi, successivamente dal 2006 ho avuto una diagnosi di "schizofrenia" (solo voci in testa, senza alcun stato confusionale o problemi comportamentali), e ho ottenuto la suddetta invalidità.

Ho un lavoro da allora presso una cooperativa sociale per il recupero di disabili.
Da diversi anni non asssumo psicofarmaci perchè la patologia è regredita a tal punto da permettermi di avere la mente sgombra da voci, anche se i problemi di pensieri ricorrenti o stress sono talvolta presenti, quindi per certi brevi periodi(spesso qualche giorno o max un paio di settimane) in accordo con i medici che mi seguono assumo nuovamente farmaci.

Alla verifica di rinnovo triennale dell'invalidità ho dichiarato di assumere quindi medicinali e psicofarmaci. Non ho chiesto nulla per quanto riguarda la patente.

Ho rinnovato la patente l'anno scorso senza alcuna dichiarazione da parte mia.
So che ho sbagliato, ma solo ora mi accorgo, parlando sul lavoro, che dovevo dichiarare anche il 74% ed andare presso uffici competenti.
Anche una mia collega ha lo stesso mio problema, infatti abbiamo scoperto il tutto parlandone assieme.

Vi chiedo gentilmente se sapete consigliarmi cosa fare, o a chi rivolgermi, perchè non so da dove cominciare.

Grazie mille, resto in attesa.

[#1] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
provvedo a spostare il quesito in medicina legale, in modo che possa ricevere esauriente risposta.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it