Utente 176XXX
Sono un infermiera che esercita da 16 anni, due anni dopo essere entrata in servizio ho scoperto di avere un epatite c con il genotipo più aggressivo, ho fatto una cura di solo interferone con esito negativo, in sei anni la biopsia epatica è peggiorata da una fibrosi di 1/6 a una fibrosi di 2/6, i disturbi erano molti innapetenza, nausea frequente , difficoltà alla digestione, nel 2004 ho fatto la nuova cura con ribavirina e interferone e ha avuto successo, il virus si è negativizzato, e gli esami sono tornati a posto, io mi sento meglio, ma mi avevano detto che il 30% diventava diabetico e io mi sono accorta che dopo i pasti ho valori glucidici a volte elevati, l'altro giorno due ore dopo il pasto avevo 190 mg/dl, mentre per ora al mattino a digiuno è a posto, mi avevano consigliato anni indietro di chiedere l'invaliditè cosa che non ho mai fatto, ora mi sono decisa , ma i medici che mi hanno visitato vedendo gli esami attuali mi hanno ritenuta sana, ma avendo comunque metà fegato fibrotico e questo problema metabolico che sta venendo fuori, è giusto ritenermi guarita al cento per cento? Non avrei avuto comunque diritto magari al 34% . Grazie in anticipo per la gentile risposta. Chiedo inoltre se eventualmente potrei richiedere un altro consulto medico in altra struttura. Ancora grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

nelle tabelle valutative dell'invalidità civile alla voce 6424 Epatite Cronica Attiva è valutata 51%

Se i suoi medici la giudicano guarita, significa che gli esami di funzionalità epatica (enzimi, quadro sieroproteico, eccetera) sono normali.
Lei, però, scrive "metà fegato fibrotico"; può dirmi su quale base? (ecografia? RM?).

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 176XXX

La ringrazio anzitutto per la sua risposta e per la tempestività. Dunque come ho spiegato ho fatto due biopsie epatiche e nella seconda mi avevano detto che quasi metà fegato era fibrotico, ora a quanto ne sò la fibrosi è un processo irreversibile, anzi la gastroenterologa mi ha detto che poteva anche progredire , perchè il processo che si era innescato non sapevano se con le nuove terapie e con lo sparire del virus si sarebbe arrestato, ora sperando che ciò non succeda e poi io effettivamente stò meglio e gli esami vanno bene, ma la parte già fibrotica quella resta o sbaglio? Grazie dell'attenzione

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
sì, la parte fibrotica resta, ma la restante parte normale è perfettamente in grado di compensare integralmente tutte le funzioni del fegato

l'importante è che il processo epatitico sia spento, in modo che non aumenti la parte fibrotica del parenchima epatico e che non formi un ostacolo al ritorno venoso (ipertensione portale)
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#4] dopo  
Utente 176XXX

Quindi lei pensa che sia perfettamente guarita? In questo caso l'invalidità decade? E il problema metabolico che sta venendo fuori da cosa potrà dipendere? non ho familiarità di diabete, peso 50 kg, quindi non sono obesa, mi hanno detto che il 30 % degli epatitici c diventa diabetico, ci sono studi in corso, perchè a me sta venendo se sono perfettamente guarita?