Utente 176XXX
Buonasera, sono insegnante precaria in un Liceo per 10 ore la settimana; ho ottenuto l'invalidità e ricevuto il verbale che riporta:
Riconosciuta "portatore di handicap" in base alla legge 104/92, art.3, comma 1;
superiore ai 2/3 (70%), art.21 Legge 104/92 .

In base a quanto sopra riportato vorrei gentilmente capire se posso usufruire di permessi particolari o se sono equiparata ad un "normale" docente. Per esempio, proprio settimana prossima dovrò recarmi dai medici per la visita trimestrale e non potrò fare lezione. In questo caso che tipo di comunicazione devo dare alla scuola?

Inoltre la presidenza mi ha messo parecchie ore concentrate in un giorno della settimana (lezione di mattina, 20 minuti di pausa alle 14, pomeriggio fino alle 16) creandomi difficoltà di concentrazione e molta stanchezza, e impossibilità di pranzare decentemente, invece che aiutarmi a distribuire meglio su più giorni. Posso far valere il mio diritto ad avere un orario più accettabile in base a quanto scritto sopra e in che modo?
Grazie per l'aiuto!

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
20% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Con il riconoscimento da Lei ottenuto di handicap lieve (art. 3 comma 1 L. 104) non ha diritto ad alcun beneficio di quelli da Lei richiesti, nella scuola potrebbe utilizzarlo solo per avere una preferenza nella scelta della sede di lavoro.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 176XXX

Buongiorno, grazie per la risposta. Visto come stanno le cose, mi appellerò al "buonsenso" cercando di farmi cambiare l'orario.
Saluti