Utente 123XXX
Salve,avrei bisogno di un vostro consiglio in merito ad un mio infortunio da incidente stradale.
per Farla breve:17,06,2010 incidente in itinere infortunio inail esiti da frattura di c2 si conclude con la mia guarigione clinica e con valutazione inail 17% segue visita medicolegale di parte per i risarcimenti da chiedere in RCA cioè assicurazione del responsabile .
Il mio avvocato a giugno 2010 trasmette sia all'assicurazione dell'auto di cui ero al volante che a quella della controparte responsabile dell'incidente i documenti con la relazione medico legale e la guarigione clinica in attesa di essere contattati per essere sottoposto a loro visita.
Trascorrono i termini e nessuno dei due si fa sentire trasorsi altri 20gg circa reincotro il lagale per rifare il punto della situazione, si decide di fare la citazione "rivediamoci fra girni il tempo di preparare i documenti" ritorno dal legale per firmare i documenti a anticipare le spese , il legale mi comunica che scrive l'assicurazione dell'auto che guidavo (vettura aziendale)chiedendo di contattare il loro medico legale per visitarmi.
La mia domanda è questa: Dato che il mio danno biologico è stato valutato già da inail con 17%(tab. inail) e medicolegale di parte 15%(tab. rca) quindi al di sopra del 9%; e dato che scaduti i termini nessuno si è fatto sentire, oggi Quale vantaggio ne traggo dal farmi vedere da un medico legale alle quli parte non compete più valutarmi?
Io sono didubante su questa cosa il mio legale che è stato ricontattato da questo medico mi consiglia di farmi visitare anche se non importatne ai fini del risrcimento "visto che non saranno loro a farlo" ma al fine di rimanere nel giusto ed evitare pareri negativi ai fini della citazione che si sta per inoltrare.
Secondo voi io quali vantaggi ne traggo? e quale diritto anno loro nel volermi visitare se non a parer mio che quello di mettersi a posto le carte?
Ringrazio vivamente per un vostro celere cosglio.
Nel frattempo vivo la sofferenza dei postumi.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
A mio parere deve seguire i consigli del suo avvocato e cioè di farsi visitare dal medico legale dell'assicurazione, se la valutazione del danno è congrua, potrebbe evitare una causa.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 123XXX

Ringrazio per la risposta
Si ma il medico non è dell'assicurazione controparte, e la causa non e fatta per una valutazione incongrua ma per non essere stato ascoltatto e valutato ancora.
Il medico che vuole vedermi è del'assicurazione mia che se non sbaglio al di sopra del 9% loro se ne lavano le mani nel risarcire.
Io esco esiti di duplice frattura di c2 amielica con limitazioni funzionali e trofico sensitifi ed il resto.
Temo il fatto di poi dare un punto di riferimento e spunto all'altra ass. per abbassare la valutazine anche se poi si perlera di tutti gli altri danni visto che il danno biologico lo paga inail e rimane il differenziale
Giusto?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Non si capisce, ne parli con il suo avvocato e segua i suoi consigli che è meglio.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#4] dopo  
Utente 123XXX

Ha ragione Dr. Golia non si capisce bene cosa voglio dire
ma ho scritto velocemente e postato senza rileggere proprio un istante prima di uscire per andare a lavorare mi scuso per averle fatto perdere del suo prezioso tempo.
Il concetto che volevo esprimere per le quali non mi sento sicuro , ecco perchè sono qui a chiedere un consiglio o un aiuto a capire cosa può essere giusto per la mia posizione in questa storia.
Cerco di farmi capire; la visita per le quali sono stato invitato a fare sarà effettuata da un medico dell'assicurazione dell'auto che al tempo stavo guidando.
Da quello che so, riferendomi al danno biologico che ho subito con i suoi postumi, e dato che mi è stato riconosciuto un 17% da inail ne viene fuori che in linea di massima sono al di sopra del 9% che obbligherebbe la mia assicurazione ad adempiere al risarcimento.
Non di meno oltre cha all'assicurazione controparte ho, per via del legale, notificato a tutti e due la mia guarigione clinica con postumi corredata di relazione del mio medico legale che vauta un dano del 15%, per essere ripeto sottoposto a loro visita ovviamente entro i termini di legge.
Ora lei potrebbe chiedermi perchè prima dei termini ha notificato a tutti e due ed ora fuori i termini ha dubbi nel farsi vedere?
Io dico perchè prima nessuno si fa sentire ed ora si fa sentire la parte che, anche a detta del legale, è al difuori dei discorsi. Premetto che hanno copia dei referti medici).
Mettiamo caso che questo medico mi dice lei secondo me ha un danno biologico 12% cosa succede?potrebbe dire:
Visto che noi siamo tenuti a risarcire fino al 9% la saluto se la veda con l'altra assicurazione del responsabile. "o Sbaglio!!!"
Secondo lei; mentre il responsabile con la sua assicurazione se ne sbatte io faccio visite spendo tempo e denaro per trarne quale rientro? magari questi si vedono il films poi prendono spunto da questa visita giocando a ribbasso per finire sempre al punto di partenza che è la citazione intrapresa.
Capisco di essere un po confuso ma vorrei essere sicuro sui vari passaggi anche facendo tesoro di altre opinioni come le vostre pur rimanendo nella linea che il legale mi consiglia di percorrere.
Vi ringrazio vivamente nel voler esprimere un commento chiarificatorio, nagativo o positivo che sia sarà gradito.
Saluti.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
A mio parere deve andare a visita dal medico dell'assicurazione seguendo le indicazioni del suo avvocato.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona