Utente 116XXX
Gentili medici, sono una donna di 33 anni che lavora nella Pubblica Amministrazione. Dopo mesi di sofferenze (dolore all'addome, artralgie, mialgie, perdita di salgue e muco), da qualche giorno in seguito a Colonoscopia ho avuto la mia diagnosi: MORBO DI CROHN. La patologia sembra aver avuto il suo esordio in concomitanza della mia prima gravidanza benchè avesse dato già in passato dei segnali (soffrivo di coliti frequenti). Aggiungo che soffro di ASMA BRONCHIALE dall'infanzia e di RINITE allergica. Inoltre ho un Cheratocono bilaterale, la sindrome dell'ovaio policistico e una tendinopatia al ginocchio dx e al polso sx ormai cronicizzate da 2 anni(non so ancora se collegate al Morbo di Crohn). Desidererei sapere se con questo quadro clinico ho diritto ad invalidità e in che percentuale. In particolare vorrei sapere se posso aspirare ad un trasferimento di sede in quanto lavoro a Milano e vorrei potermi riavvicinare alla mia famiglia visto che spesso i dolori sono talmente forti da impedirmi di gestire la quotidianità e il mio bimbo piccolo di 8 mesi. In caso di risposta positiva, qual è l'iter da seguire? A chi posso rivolgermi?
Vi ringrazio anticipatamente qualora vogliate rispondermi.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
20% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Presenti la domanda d'invalidità civile e di Legge 104 all'INPS di residenza allegando le copie della documentazione sanitaria di tutte le patologie. Una volta che ha i verbali (passeranno almeno 6 mesi dalla presentazione della domanda) verifichi sul CCNL di competenza e sui bandi di trasferimento se sono previste agevolazioni per gli invalidi civili e per coloro che hanno avuto la L. 104 (le dovrebbe essere riconosciuto l'art. 3 comma 1).
A mio parere potrebbe avere almeno una invalidità del 50%.
Si rivolga comunque ad un Patronato per la pratica.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona