Utente 179XXX
Gentile dottore,
ad aprile di quest'anno sono stato operato, mi hanno asportato un ependimoma intramidollare in sede D8-D10. L'operazione è andata molto bene e i danni neurologici sono "limitati" (tenendo conto che mi davano per paraplegico) a forti disestesie al ventre, una fitta al fianco destro, le gambe sono intorpidite, mi sembra di aver una fasciatura su di esse, la pianta dei piedi è poco sensibile e spesso ho problemi di equilibrio perchè appunto non sento l'appoggio; il sedere è poco sensibile e mi è impossibile andare in bicicletta, ho leggeri problemi sfinteriali, mi è capitato alcune volte di perdere le feci senza accorgermene; ho poca sensibilità al pene ma non ho problemi di erezione. Sto facendo una cura farmacologica con Gabapentin 400 mg x 3 volte al dì, Laroxyl 15 g.cce e Benexol, del tutto inefficace (il neurolgo consiglia di aumentare il dosaggio). Sono un libero professionista e per tutelarmi anni fa ho stipulato una assicurazione sulla vita e salute, estendendola anche a malattie oncologiche. Mi sono sottoposto alla visita per invalidità Inps e mi è stato riconosciuto il 50%. A settembre la mia assicurazione mi ha invitato a sottopormi ad una visita da un medico legale da loro nominato: oggi vengo contattato da questa che mi dice che mi è stato attribuita una percentuale del 15%! Oltre il danno la beffa, il rimborso per questa percentuale è pari a 0 euro, ho solo diritto alla degenza e convalescenza, totale 2 settimane. Mi chiedevo com'è possibile che l'Inps mi riconosca il 50% e il medico legale dell'assicurazione solo il 15%. Poi, questo medico legale è super partes? Volevo un parere da lei, secondo quanto le ho descritto, se ho diritto a qualcosa in più, insomma se mi consiglia di far ricorso o se è una battaglia persa in partenza.
Spero di essere stato abbastanza chiaro, la ringrazio se vorrà aiutarmi.
Cordiali saluti
Fabrice

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Sono tabelle medico-legali diverse.
Il medico legale è dell'assicurazione. Le suggerisco di andare da un altro medico legale di sua fiducia e chiedere una relazione di parte.Solo così potrà avere un riferimento certo. In caso di disaccordo poi dovrà essere fatto un arbitrato tra i 2 medici + un altro medico nominato di comune accordo.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 179XXX

Grazie mille dottore della risposta.
Mi permetto di chiederle se, secondo quante le ho scritto, quel 15% di invalidità del medico legale dell'assicurazione è un punteggio tanto basso rispetto i miei problemi. Vorrei poi che tenesse conto il tipo di lavoro che facevo, perchè a tutt'oggi non sono stato in grado di riprendere quel tipo di attività: ero posatore di serramenti e scale e spesso e volentieri ero costretto a sollevare bei pesi, caricarli sulla schiena e portarli al piano della casa o condominio, quindi come potrà immaginare, dovevo farmi piani di scale con carichi non indifferenti. Adesso ho un po' paura a riprendere e ho paura anche a salire su un impalcatura perchè la sensibilità dei piedi non mi permette di lavorare disinvolto, devo sempre guardare dove li appoggio. Ma presto dovrò decidermi di ricominciare seriamente, infatti mi ero prefissato di riaprire attività a Gennaio ma...ho un po' paura e poi dopo la notizia che per ol'assicurazione non mi spetta nulla sono davvero demoralizzato. Insomma...se le è possibile mi aiuti a capire se posso sperare almeno in un serio risarcimento e quale percentuale, da medico legale quale è anche lei, mi spetterebbe. Insisto su questo perchè mi hanno riferito che altri consulti con medici legali potrebbero costarmi parecchi euro (anche mille per una visita) e qualora mi si attribuisse la stessa percentuale mi troverei ad aver buttato via per l'ennesima volta denaro e, adesso come adesso, non posso rischiare.
Le sarei infinitamente grato!
Cordiali saluti
Fabrice

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Non è possibile valutare il danno senza visita e documentazione. Vada da un medico-lgale per un parere, la spesa è certamente inferiore per un semplice parere.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona