Utente 173XXX
Buongiorno,
Sono uno studente universitartio di 26 anni e ahimè cadendo le scale da un corso di formazione mi sono rotto il mignolo.
La dignosi esatta convalidata dall'INAIL è:
Frattura pluriframmentaria falange prossimale 5°dito mano sinistra con marcata insufficienza apparato estensore.

Nonostante 3 operazioni effettuate alla mano, non riesco a piegare il mignolo.
Dopo 65 giorni di infortunio Inail, ho dovuto chiudere la pratica(l'ortopedico Inail mi aveva dato altri giorni) perchè dovevo andare all'estero a fare la tesi e non potevo rinnovare ogni 15 giorni la pratica.
Dopo 40 giorni sono ritornato in Italia e ho chiesto di riaprire la pratica, consegnando il referto che mi è stato rilasciato da una visita di controllo.
Il medico inail non mi ha accettato la riapertura dell'infortunio perchè l'inail mi ha accertato un invalidità permanente e dopo 6 mesi valuterà la percentuale della menomazione.
In primis mi chiedevo che con la diadnosi sopra citata avrei diritto almeno al 6% di danno?
Inoltre io volevo riaprire la pratica, perchè spero di scongiurare l'invalidità permanente, infatti continuo a fare fisioterapia tutti giorni ahimè a pagamento, a Gennaio2011 è fissata una visita specialistica ad un medico specializzato nella chirurgia della mano per operarmi nuovamente.
Non credo che il parere alquanto soggettivo di un medico Inail(la fisioterapia e operazioni non serviranno a niente) possano impedire di riaprire la pratica.

Grazzie in anticpo per ogni pronta risposta

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
in merito alla percentuale di danno risulta difficile stabilire se supera o meno la franchigia del 6% senza visita diretta. La valutazione comunque è al limite.
Per quanto riguarda l'arbitrarietà di valutazione della riapertura le consiglio una struttura di patronato.
Francamente credo che non sussistesse il diritto alla riapertura dellla malattia in assenza di un valido motivo di natura clinica.
Buona serata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 173XXX

Ho continui dolori al dito,per tutto il giorno...cosa dovrei fare?
Credo di aver diritto alla riapertura dell'infortunio, specialmente per avere l'esenzione.
Sono 2 mesi che faccio fisioterapia a pagamento.
Per ora ho firmato il modulo per riaprire la pratica al CAF.
Ora mi dovrebbe richiamare l'INAIL?

[#3] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
GEnt. Utente,
esatto, ora la richiama l'Inail.
Consideri però che il dolore potrebbe essere considerato dall'Inail quale elemento facente parte dei danni permanenti per cui non essere valutato come fattore per riaprire l'infortunio.
Buona fortuna
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni