Utente 184XXX
Buongiorno
il 7/10/2010 ho subito un infortunio sul lavoro,con la lesione dei tendini flessori sia profondo che superficiale,Da subito dopo l'intervento avvenuto il 11/10/2010,la 3à falange non si muoveva,mentre la 2à sulla 1à la piegavo a 90°cosi dopo un ecografia,dove si evidenziava la rottura dei tendini,il 30/01/2011,venivo rioperato in un altra struttura,ma anche qui' a tuttoggi ho sempre il problema che la 3à falange è rigida mentre la 2à sulla 1à la piego al massimo di 30°,per cui risulta evidente che il secondo intervento ha peggiorato le cose.Adesso l'inail passati 6 mesi dovra' chiudere la pratica.Volevo sapere che percentuale di punti mi dara'ed eventualmente l'indennizzo.Tutto cio' mi serve per avere un parametro da confrontare con cio' che l'inail mi dara'.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
quale dito di quale mano è stato lesionato?
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 184XXX

indice mano dx,essendo io un destroso,eta 52 se le puo' interessare.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
considerando che la voce tabellare di legge per gli infortuni sul lavoro recita "Anchilosi rettilinea dell'indice 8%" per la mano dominante ritengo che questo sarà il parametro su cui si dovrà basare la valutazione dell'Inail, fermo restando che la sua limitazione funzionale non raggiunge l'anchilosi (ovvero il blocco totale delle articolazioni interalangee).
Buona serata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni