Utente 186XXX
salve dottore volevo chiedere un parere riguardo ad un incidente avuto in ottobre 2010,in un incidente d'auto ho riportato la frattura della rotula piu' trauma al rachide cervicale il mio medico legale mi ha assegnato 16 punti invalidita' permanente siccome il ginocchio con ancora i mezzi di sintesi non flette a piu' di 90 gradi in piu' ho spesso i dolori a collo e schiena siccome ho il bacino spostato poiche' dall'incidente causa stampelle e dolori al ginocchio non ho una buona postura,l'assicurazione mi vuole liquidare con 21000 euro comprese le spese mediche da me sostenute(4000 euro)quindi mi chiedevo se non e' un po' poco ho 25 anni il ginocchio non si piega piu' il muscolo e' praticamente atrofizzato infatti mi cede spessissimo il ginocchio ho difficolta' a fare le scale sia a salire che scendere non posso piu' fare attivita' sportiva ho una bella cicatrice,tutti i dolori che ho dovuto subire a fare fisioterapia poiche' il ginocchio non si voleva piegare(dopo due mesi non si fletteva a piu' di 40 gradi)mi sono dovuta assentare dal lavoro 7 mesi siccome svolgo un lavoro in cui sto in piedi tutto il tempo... insomma mi sembra proprio poco anche perche' il mio medico legale mi ha detto che sono 9 punti per la flessione 3 per i ferri piu' 1 o 2 punti per il trauma cervicale quindi dovrebbero essere almeno 13 i punti non 10 come mi sono stati assegnati dalla controparte.cosa ne pensa?grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Vallebona

24% attività
0% attualità
12% socialità
CECINA (LI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
La oggettivazione della menomazione come esposta (cicatrice chirurgica appariscente in giovane ragazza, importante limitazione articolare del ginocchio, esiti di distorsione cervicale) indurrebbe a ritenere che la valutazione possa effettivamente aggirarsi attorno a 12-14 punti. Inoltre se il suo lavoro la costringe alla stazione eretta per tutta la giornata parrebbe opportuna una duplicazione del danno (magari con il criterio del punto pesante). In sostanza, visto che la liquidazione del danno alla persona -detratte le spese mediche- è stata di 17.000 euro, ritengo che sia decisamente riduttiva. Con il beneficio del dubbio indotto dal mancato esame della documentazione clinica e radiografica e dall'impossibilità di visitarla. Saluti
Dr. Alessandro vallebona