Utente 163XXX
A seguito di incidente stradale sono stata trasportata in ospedale. Nonostante i forti dolori lombari sono stata dimessa. Mi sono sottoposta, quindi, ad esame radiologico in una struttura decentrata dell'ASL. E' stata accertata, così, la frattura di L1 ed L2. Quale responsabilità ha l'ospedale per omessa diagnosi e per avermi dimesso? Le fratture riportate sono invalidanti se non sono state diagnosticate e curate in tempo? Grazie. Anna

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

sono tante le persone, molto più di quanto si pensi, che scoprono solo per caso di avere avuto in passato delle fratture vertebrali e lo scoprono solo occasionalmente in occasione di radiografie fatte per altri motivi.
Cosa voglio dire con questo? che da una omessa diagnosi non necessariamente deriva un danno per un peggioramento della frattura, considerando che tante fratture vertebrali vengono scoperte per caso anche dopo anni.

Infatti, bisogna analizzare il caso specifico, vedere le radiografie, vedere l'entità della frattura del due vertebre e capire se una diagnosi fatta subito poteva migliorarne l'evoluzione; la maggioranza delle fratture vertebrali fortunatamente sono stabili e non creano problemi anche se non diagnosticate subito.

Concordo, perciò, con quanto le è già stato detto nel consulto precedente dal collega Mancini: "...le consiglierei di rivolgersi ad uno specialista in medicina legale e far valutare eventuali profili di responsabilità valutando le radiografie e la documentazione in suo possesso"
Anche se, francamente anch'io, come il dr Mancini, "non ravvedo un errore medico degno di nota".

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it