Utente 207XXX
BUONGIORNO SCRIVO IN MERITO AD UNA BRUTTA SITUAZIONE CHE CI STIAMO TROVANDO A VIVERE IN FAMIGLIA. IO E MIO MARITO (LUI ERA IL CONDUCENTE) ABBIAMO AVUTO UN INCIDENTE IN CUI SONO STATE COINVOLTE ALTRE DUE AUTO, PER FORTUNA SOLO CON FERITI LIEVI O NULLA (CHI HA AVUTO LE CONSEGUENZE PIU' GRAVI SONO IO CON UN'INFRAZIONE DELLE COSTOLE). L'INCIDENTE E' STATO CAUSATO DA MIO MARITO PER CUI E' STATO SOTTOPOSTO ALL'ETILOMETRO, MENTRE IO VENIVO PORTATA IN OSPEDALE. L'ESITO DELL'ETILOMETRO HA SPIAZZATO TUTTI PERCHE' E' RISULTATO UN VALORE DI 2,50. IO SO CHE QUEL GIORNO MIO MARITO NON HA BEVUTO PERCHE'E' STATO TUTTO IL GIORNO CON ME DOPO IL LAVORO E LUI CONTINUA A GIURARE CHE L'ULTIMA VOLTA CHE HA BEVUTO E' STATO CIRCA 24 ORE PRIMA. PREMETTO CHE LUI HA GIA' AVUTO IN PRECEDENZA PROBLEMI ALCOL-CORRELATI MA PROPRIO PERCHE' CONOSCO LA PROBLEMATICA IO AVREI MESSO LE MANI SUL FUOCO SULLA SUA ASSOLUTA LUCIDITA' E SOBRIETA' DI QUEL GIORNO. PROPRIO UNA SETTIMANA PRIMA I RISULTATI DELLE ANALISI DEL SANGUE EFFETTUATE SUL LUOGO DI LAVORO AVEVANO RISCONTRATO UN VALORE DI GGT ALTO (243) ED UN VALORE DI VCM ALTO (CHE SO ESSERE DEI MARKERS TIPICI DELL'ABUSO DI ALCOL). MA DA CONFRONTI CON ALTRI SUOI COLLEGHI E' EMERSO CHE TANTI HANNO RISCONTRATO UN VALORE VCM ALTO, CHE ALCUNE PERSONE CI HANNO SPIEGATO POTREBBE ESSERE CAUSATO DALL'UTILIZZO ECCESSIVO DI ACETONE ED ALTRI SOLVENTI SUL LUOGO DI LAVORO. DAL MOMENTO CHE IL RISULTATO DELL'ETILOMETRO AVREBBE DOVUTO COMPORTARE UN SUO STATO PSICO-FISICO ALTAMENTE ALTERATO, QUASI AL LIMITE DEL COMA ETILICO E CHE LUI INVECE HA REAGITO CON LUCIDITA' ESTREMA NONOSTANTE IL TRAUMA E LO SHOCK DELL'INCIDENTE LA MIA DOMANDA E' QUESTA: E' POSSIBILE CHE L'INALAZIONE DI ACETONE E SOLVENTI (CHE LUI USA PIU' VOLTE AL GIORNO PER LAVARSI LE MANI SUL POSTO DI LAVORO, CHE E' UN CANTIERE NAUTICO) POSSA AVERE ALTERATO A TAL PUNTO IL RISULTATO DELL'ETILOMETRO? LUI PURTROPPO NON SI E' SOTTOPOSTO A DEGLI ESAMI DEL SANGUE PER L'ALCOLEMIA LA SERA STESSA DELL'INCIDENTE PERCHE' HA PENSATO SOLO AD ACCERTARSI DELLE MIE CONDIZIONI. PUR ESSENDOSI RECATO SUBITO L'INDOMANI MATTINA IN OSPEDALE PER CHIEDERE DI ESSERE SOTTOPOSTO GLI E' STATO NEGATO IN QUANTO AVREBBE DOVUTO ESSERE ACCOMPAGNATO DALLE FORZE DELL'ORDINE SUBITO DOPO L'INCIDENTE. VALE LA PENA DI PROCEDERE CON DELLE PERIZIE MEDICHE? RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
in relazione alla sua domanda (se vale la pena di procedere con delle perizie mediche) dal momento che suo marito nega di aver assunto alcol nelle ore precedenti il rilievo credo sia opportuno approfondire il problema.
Le consiglio di rivolgersi ad uno specialista in medicina legale della sua città.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 207XXX

Grazie dottore
potrebbe anche dirmi in merito all'uso ed all'inalazione di acetone? se questo cioè può alterare fino a questo punto i risultati dell'etilometro.
In alcuni studi trovati su internet ho letto che c'è un'alta correlazione...ma non so se fidarmi.
Un paio di avvocati sconsigliano di procedere con perizie mediche che comporterebbero molte spese in quanto i risultati delle sue analisi del sangue potrebbero giocare a suo sfavore (in particolare per i valori che le ho descritto sopra)...anche se ancora per noi quello è un aspetto tutto nuovo che dovremmo approfondire con un epatologo, mi spiego meglio non sappiamo ancora se quei valori siano per caso riconducibili ad una epatite che lui ha avuto in passato e di cui può non essersi accorto.
Grazie ancora per la sua consulenza

[#3] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
alcuni etilometri si bloccano se rilevano acetone.
Credo che solo una valutazione mirata tossicologico-forense sia in grado di risolvere il suo caso.
Buona serata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni