Utente 210XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 28 anni e qualche mese fa mi è stato diagnosticato un tumore duttale infiltrante (Classificazione TNM sec. UICC 2009:pT1cpN0Mx G3 stadio IA, Her2/neu 3+)alla mammella destra per il quale ho subito due interventi (uno di asportazione di un nodulo che si riteneva fosse un fibroadenoma e uno, alla luce dell'esame istologico, di allargamento). Attualmente sono in chemioterapia per 8 cicli a seguire farò radio, tamoxifene per 5 anni e puntura di Herceptin. Precedentemente avevo già fatto domanda per: tiroidite cronica per cui prendo Eutirox da 100, ernia discale L5-S1 e annessiectomia destra per endomentriosi, ma attualmente non ho ancora ricevuto risposta. La mia domanda è se ho diritto all'invalidità civile.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

Certamente Lei può presentare istanza di riconoscimento di invalidità civile.

In una ipotesi teorica di valutazione, le tabelle di Legge per l'accertamento dell'invalidità civile (allegato al D.M. 5 febbraio 1992), per quanto riguarda il Suo caso, riportano quanto segue:

-Cod.8006 MAMMECTOMIA = 34%

- Cod.9322 NEOPLASIE A PROGNOSI FAVOREVOLE CON MODESTA COMPROMISSIONE FUNZIONALE = 11%

- Cod.9323 NEOPLASIE A PROGNOSI FAVOREVOLE CON GRAVE COMPROMISSIONE FUNZIONALE = 70%

- Cod.9324 NEOPLASIE A PROGNOSI INFAUSTA O PROBABILMENTE SFAVOREVOLE NONOSTANTE ASPORTAZIONE CHIRURGICA = 100%

Ciò premesso, e secondo quanto Lei ha riferito, la condizione di cui al Codice 9322, e fortunatamente quella di cui al Codice 9324, al momento non sembrerebbero applicabili.

Pertanto potrebbero essere opportunamente applicate le valutazioni di cui ai Codici 8006 e 9323.

Inoltre, relativamente al periodo di effettuazione della chemioterapia, nel caso risultino effetti secondari importanti (con impossibilità a compiere gli atti quotidiani della vita, e necessita di assistenza continua) può essere anche riconosciuto il beneficio dell'"indennità di accompagnamento".

Distinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 210XXX

Gentilissimo Dott. Mascotti, la ringrazio infinitamente per l'attenzione concessami, è stato molto chiaro.
Volevo inoltre chiederle se oltre alla faccenda del cancro e alla mammectomia, la tiroidite, la mancanza di un ovaio e l'ernia discale possono essere valutate ai fini della domanda d'invalidità.
Ringraziandola ancora le auguro buon lavoro

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

certamente possono essere valutate, ma a mio parere hanno un'importanza relativa rispetto all'infermità principale.

Ancora Distinti Saluti.


Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 210XXX

La ringrazio tantissimo Dottor Mascotti per la sua disponibilità e cortesia.
Cordiali saluti