Utente 207XXX
Salve, tra breve dovrò fare la visita medico legale per conto dell'assicurazione. Non voglio portare con me la mia valutazione di parte perchè questo influenzerebbe la valutazione della controparte e quindi chiedo, se questo medico dovesse chiedermela con insistenza se posso rifiutarmi di mostrarla oppure no.
Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

se si tratta di responsabilità civile, Lei può anche non effettuare una valutazione di parte, e quindi non è tenuto ad esibirla.
Se si tratta invece di assicurazione privata contro gli infortuni, è necessario fare riferimento alle condizioni previste dalla polizza.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 207XXX

La ringrazio per la risposta, se le riassumessi ciò che il mio medico legale mi ha constatato riuscirebbe a dirmi se il punteggio è adeguato oppure necessiterebbe una visita di persona?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

per un attendibile parere medico-legale su postumi di lesioni personali ritengo sia indispensabile la visita medica diretta.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 207XXX

Torno a farle una nuova domanda. Il mio medico legale mi ha dato 15 punti ed ha seguito la tabella del ministero della salute che credo si riferisca a menomazioni fino al 9%. Il decreto 03 Luglio 2003 cui fa riferimento la tabella riporta "fermo restando che se il
disvalore globale supera il 9%, la tabella in oggetto non e'
utilizzabile". Questo significa che il mio medico legale ha sbagliato ad usare questa tabella ed avrebbe dovuto far riferimento ad altre oppure no?
Il mio medico legale non ha espresso nessun punteggio riferendosi alla mia algodistrofia che mi causa non pochi disagi, esiste una valutazione anche di questa? Ha solo espresso che mi causa discreti disagi sulla mia capacità lavorativavisto il dolore e l'intorpidimento; comunque il mio non è stato un incidente sul lavoro.
Grazie ancora anticipatamente.

[#5] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

il passo del D.M. 3 luglio 2003 cui lei fa riferimento riguarda il "danno composito"; può eventualmente chiedere direttamente al Collega chiarimenti sulla metodologia valutativa da lui impiegata per giungere alla valutazione di parte del 15%, ivi compresa l'analisi delle singole menomazioni considerate (per quanto è a mia conoscenza la cosiddetta "algodistrofia" rientra nei postumi di una lesione traumatica, e non cofigura una voce a sè stante).
Infine, il riferimento all'incidenza delle menomazioni sulla capacità lavorativa fa parte di una corretta valutazione medico-legale di postumi di lesioni, anche se queste non si sono verificate in infortunio sul lavoro.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#6] dopo  
Utente 207XXX

Quindi secondo lei il mio medico avrebbe dovuto essere un po' più specifico sulla descrizione di quanto i postumi possano incidere sulla residua capacità lavorativa?

[#7] dopo  
Utente 207XXX

E mi scusi ancora ma ho un'altra domanda, in seguito al trauma ho alcuni disturbi quali perdita di sonno, macanza di concentrazione e di memoria. Non considerando che rivedere scene di Paperissima in TV in cui qualcuno cade per terra mi facevano prima ridere mentre adesso mi fanno rabbrividire. La gamba traumatizzata mi si intorpidisce ed in maniera del tutto autonoma inizia a spingere verso il basso ed il mio medico curante mi ha consigiato di fare una visita neurologia.
E' importante che poi porti anche queste considerazioni al medico legale oppure non influiscono sulla valutazione del danno biologico?
Grazie ancora

[#8] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

ritengo che in sede di visita medica (ma non solo di visita medico-legale) sia sempre opportuno che vengano descritti al sanitario tutti i sintomi presentati, anche apparentemente insignificanti, ed anche indipendentemente dalla valutazione in termini di danno biologico.

La descrizione "causa discreti disagi sulla capacità lavorativa", come Le ho detto, fa parte della corretta valutazione medico-legale dei postumi di lesioni.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]