Utente 106XXX
Buonasera per gentilezza avrei bisogno di un suo parere.
Mio marito deve essere operato a breve per patologia neoplastica,attualmente ha un'invalidita' del 100% e legge 104 art3,comma3 ne posso usufruire anche io come accompagnamento.
Ho chiesto all'azienda un breve periodo di aspettativa retribuita 10gg.(in quanto mi aspetta di diritto)pero' mi e' stato detto che senza provvedimento di concessione da parte dell'inps l'azienda non me la concede.
Mi sono rivolta ad un patronato e mi e' stato riferito che anche se si presenta domanda di congedo all'inps,solitamente ci impiega oltre 2 mesi(se non 3)per mandarmi in provvedimento di concessione e quindi io sono fuori tempo poiche' l'intervento si fara' entro 15gg circa.
Quindi sono costretta ad usufruire di un periodo di aspettativa non retribuita,cosa mi consiglia?
Grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

i congedi retribuiti sono una vera e propria giungla, perchè spesso riferiti a contratti di lavoro ed accordi collettivi specifici, che vanno ad intersecarsi con le norme generali in materia di previdenza ed assistenza.
Non posso che suggerirLe di seguire le indicazioni dell'Ente di Patronato, per trovare la soluzione a Lei più favorevole.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]