Utente 875XXX
Ho 47 anni e a giugno 2011 ho innoltrato domanda di riconoscimento di invalidita' civile,ieri ho ricevuto l'esito: 46% per Sindrome di Sjogren-sindrome di Renault -isterectomia totale per iperplasia complessa con atipie-tireidectomia (efetuata nel 2001 e gia' valutata ai tempi)-rottura cuffia dei rotatori spalle sx e dx (per malattia professionale riconosciuta dall'inail).
volevo sapere se la valutazione del punteggio puo' essere adeguata, e se con esso mi e' concessa l'iscrizione alle liste di collocamento speciali (motivo per cui avevo innoltrato la domanda)...ed eventualmente se e quali agevolazioni mi spettano.
Volevo inoltre far presente che nel periodo di attesa ho avuto una Frattura al femore sx causata da fragilita'ossea da ostoporosi -2.6 (intervento chirurgico con 2 viti canulate) per il quale mi e' restata una minima dismetria tra i 2 arti e se quest'ultima vale la pena di inserirla con un'eventuale ricorso nella valutazione.
Ringrazio per l'attenzione e vi porgo i miei saluti sperando in una vostra risposta .
Grazie-

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

il punteggio del 46% le consente di iscriversi al collocamento protetto presso i Centri per l'impiego se disoccupati, in mobilità, con contratto interinale. 
Se si intende essere collocati al lavoro, occorre specifica valutazione ai sensi della L. 68/99.

Dal 46% al 73% non vi sono altre agevolazioni; perciò, ammesso che lei meriti un punteggio maggiore, sicuramente non raggiungerebbe il 74% per avere diritto all'assegno mensile (se il suo reddito annuale non superi € 4500).
Le consiglio, quindi, di accettare questo punteggio, riservandosi eventualmente in futuro la richiesta di un aggravamento se dovessero intervenire altre patologie.

Per maggiori info sull'argomento:
invalidità civile e L.104/92
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=12
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=5

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 875XXX

Gentile Dr.Corcelli
la ringrazio per la delucidazione e l'immediatezza della risposta da lei fornitami..volevo inoltre chiederle un'ulteriore informazione in merito alla mia richiesta di invalidida',lavorando gia' a tempo indeterminato presso un'azienda ,come si pone questo 46% riconosciuto rispetto a quest'ultima?Nel senso, viste le problematiche di salute e le varie assenze x esami e visite mediche(in effetti speravo di poter avere il diritto alla 104 per usufruire dei 3 gg mensili) puo' quest'ultima licenziarmi o comunque mettermi in condizioni di essere io a licenziarmi? sono tutelata in qualche modo?

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
secondo me non ha i requisiti per i benefici della legge 104/92 (connotazione di gravità per aver diritto ai permessi lavorativi)

siccome non è stata assunta come invalida civile, il riconoscimento di invalidità non la protegge in alcun modo; al contrario, potrebbe penalizzarla, in quanto l'azienda potrebbe addurre come pretesto una inidoneità alle mansioni lavorative

d'altra parte, il tutto diventa un circolo vizioso, perché finche è assunta o non va in mobilità o non ha un contratto interinale non può iscriversi alle liste di collocamento protetto per trovare un altro lavoro agevolato
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it