Utente 549XXX
Vorrei un consiglio o una grave miopia, sono nata con occhio pigro destro non avendolo corretto da piccola ora da adulta non ci vedo propio piu e come complicanza o avuto anche una lesione retinica periferica trattata con laser, e nell'occhio sinistro mi mancano 10 diotrie, soffro anche di atteggiamento prolassante del LMP condizionante minimo-lieve rigurgito valvolare, mi anno dato il 50% di invalidità per questi problemi ma non le sembra poco? Mi è sorto anche un altro problema avendo sempre dolori alla schiena o fatto dei raggi e mi anno diagnosticato, lievi sinuosità del rachide dorso-lombare con cifosi dorsale e lordosi conservate. Minime note spondilo-artrosiche diffuse prevalenti somatiche e più evidenti per i metameri dorsali medi e per L3, L4, ed L5 con riduzine posteriore degli spazi intervertebrali L4-L5 ed L5-S1. Minima cuneizzazione anteriore del corpo di L1. Sono stata visitata anche un fisiatra e il suo referto è affetta da dorso-lombalgia miotensiva in spondilosi con discopatia lombare e sospetto esito traumatico dandomi delle terrapie da fare. Rieducazione funzionale complessa, eletroperapia Tens, Magnetoterapia, potrei fare aggravamento di invalidità per questo?Scusate le mie tante parole.
Cordiali Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Claudio Sauro

24% attività
4% attualità
12% socialità
BADIA CALAVENA (VR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Lei può fare ricorso, ma dubito che le venga assegnato un punteggio sufficiente per percepire una pensione

[#2] dopo  
Utente 549XXX

Caro Dottore la ringrazio per la risposta,

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
La valutazione del 50% d'invalidità civile è giusta (includendo sia la cecità all'occhio destro che le patologie a carico del rachide), quindi l'aggravamento non è attualmente consigliato, nè tantomeno il ricorso alla Commissione di Verifica.
Comunque, qualora fosse interessata ad un lavoro protetto come invalida, può presentare all'ASL la domanda di riconoscimento di Legge 68 (per l'iscrizione al collocamento mirato), ne hanno diritto tutti gli invalidi con almeno il 46%.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#4] dopo  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile utente


in riferimento alle informazioni cliniche riferite ritengo che

l'aggravamento non e' consigliabile attualmente poiche'la

commissione medico-legale si e' espressa con punteggio del 50%

opportuno per le patologie che ci riferisce.

Considerando che la legge favorisce con il 46% d'invalidita' i

pazienti portatori di handicap se in eta'

lavorativa puo' richiedere l'iscrizione alle liste protette in base

alla legge 68 che le riconosce l'inserimento lavorativo obligatorio

mediante le liste protette.

Cordialmente


DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
_______________________________

Dott.Virginia A.Cirolla

[#5] dopo  
Utente 549XXX

Ringrazio anche lei Dottoressa per la risposta, ma ricordo sempre un detto che diceva la mia cara mamma <tentar non nuoce e specialmente quando si è nel giusto> Cordiali Saluti.

[#6] dopo  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile utente


sicuramente qualora con il uso medico di fiducia dovesse riscontrare

presupposti per la richiesta puo' inoltrare la domanda ugualmente

poiche' e' diritto di ogni paziente farsi valere anche in medicina-

legale per il riconoscimento delle indennita' dovute per le

patologie specifiche.

Cordialmente


DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
_____________________________________
Dott.Virginia A.Cirolla

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Attenzione che la Commissione invalidi generalmente rivaluta l'invalido e pertanto non è sempre automatica la conferma o l'aumento dell'invalidità, capita anche di ridurre la percentuale d'invalidità ! Quindi valuti bene se è il caso o meno di fare la domanda di aggravamento presunto. Il riferimento è senza dubbio il medico-legale del Patronato.
Dr. Maurizio Golia - Medico Legale - Brescia
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#8] dopo  
Utente 549XXX

Grazie di nuovo per le risposte, Dottor Golia mi ha fatto capire che possono ritrattare la mia invalidità e perfino sottrarmi punteggi? Bè spero di no non voglio neanche pensarlo... Con le malattie non si scherza ed è brutto fare tira e molla su questo ! Distinti Saluti.

[#9] dopo  
23297

Cancellato nel 2008


Sicuramente potrebbe trovare giusto supporto presso un patronato

della sua sede di residenza che in genere ha in sede i medici che

formati nella medicina legale sanno valutare le diverse opzioni di

approccio della richiesta d'invalidita' anche nel suo caso.E' sempre

prudente un consulto di parte prima di modificare i riconoscimenti

d'indennita'!





DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
__________________________________
Dott.Virginia A.Cirolla

[#10] dopo  
Utente 549XXX

Grazie di nuovo Dottoressa è stata davvero gentile e chiara, proverò a seguire i suoi consigli Distinti Saluti.

[#11] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
lei ha due vie o chiedere un aggravamento (non ho capito bene se la problematica rachidea era presente o meno alla valutazione del 50%)o andare per vie giudiziarie.
Non si fa, come crdo di aver letto , ricordo alla commissione di verifica. LA CMV . ora gestita dall'INPS, è una commissione che automaticamente verifica (appunto) quel che fanno le commissioni di prima istanza delle ASL.
Comunque ritengo la valutazione equa , ma se la problematica del rachide (in genere si usa il codice 7010 c a )non ofsse comporesa nel 50 % una domanda alla ASL di aggravamento la farei
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL

[#12] dopo  
Utente 549XXX

Ringrazio anche lei dottore dell'ultima risposta che mi ha dato, nell'invalidità del 50% non è compreso il problema alla schiena, lo scoperto un anno fá facendo delle lastre accurate, ma è dà qualche anno che ho questo problema, dolori continui impossibilità di fare i lavori quotidiani, la notte devo stare sempre in una posizione per dormire, mi dica dottore chi vorebbe stare nelle mie condizioni alla mia età? In questi giorni stò facendo delle terapie ma non sento ancora nessun miglioramento, ma il referto del terapista che mi stà seguendo è questo (Dorsolombalgia acuta con significativa limitazione dell'attività quotidiana), e il referto della fisiatra che mi ha dato le terapie è (dorso-lombalgia miotensiva in spondilosi con discopatia lombare e sospetto esito traumatico, mi dica dottore se in queste condizioni non devo farmi valere i miei diritti.

[#13] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Dal punto di vista medico legale, considerando le tabelle valutative, includendo sia la patologia rachidea che quella oculare che il prolasso mitralico, la valutazione del 50% è più che corretta, anzi potrebbe anche essere inferiore (35%).
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#14] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
già detto. Se non compresa vale la pena tentare.Magari consulti prima un medico legale di fiducia
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL