Utente 237XXX
salve. ho avuto recentemente un infortunio sul lavoro. ho fratturato la falange distale del secondo terzo e quarto dito della mano destra purtroppo. inoltre sul quarto dito c è un altra frattura nella falange medio e un tendine lesionato parzialmente che mi hanno ricucito durante l intervento. beh ora mi fa malissimo e ho le dita ancora paralizzate soprattutto il quarto dito ma volevo sapere se oltre ai giorni di lavoro per un infortunio cosi sarò anche liquidato per un danno biologico permanente visto anche la franchigia che ha l inail. grazie anticipatamente per la risposta

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

la valutazione del danno biologico da Lei subìto in infortunio lavorativo terrà contro dei postumi delle lesioni, che di solito viene effettuata dall'Istituto Assicuratore a distanza di circa sei mesi dalla stabilizzazione clinica.
La valutazione terrà contro delle limitazioni funzionali delle articolazioni delle dita, oltre che del pregiudizio complessivo nell'uso della mano destra (in destrimane).
Si tratta di una valutazione non semplice, per cui è indispensabile sia una valutazione clinica, di competenza ortopedica, sia una successiva valutazione medico-legale.
Per tale motivo non si può attendibilmente ipotizzare se il danno biologico complessivo che l'INAIL riconoscerà sarà superiore, pari od inferiore alla percentuale del 6%, che rappresenta la soglia per la corresponsione di un indennizzo in capitale.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Alla stabilizzazione dei postumi, vada da un medico legale per la quantificazione del danno biologico e presenti la perizia all'INAIL.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona