Utente 267XXX
BUONGIORNO.
In seguito ad una caduta da un ponteggio, infortunio sul lavoro sono stato ricoverato in ospedale riporta ndo trauma cranico non commotivo e trauma all’emitorace.
Diagnosi: trauma policontusivo con avvallamento D8 e D9
Dopo una settimana di ospedale sono stato dimesso con frattura somatica amielica di D8 e D9
Venti giorni di riposo a letto e poi tre mesi di busto
Vorrei sapere se posso ottenere un punteggio di invalidità.
Ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

l'invalidità permanente nel Suo caso verrà valutata in ambito INAIL sulla base dei postumi permanenti che sono eventualmente residuati dopo la stabilizzazione o la guarigione clinica delle lesioni.
Solitamente tale valutazione viene effettuata dai sanitari dell'Istituto fra i 6 ed i 12 mesi dopo l'evento lesivo, e poi sottoposta a revisione, a seconda dei casi, a scadenze prestabilite.
Da quanto sopra si evince che la percentuale di invalidità permanente non dipende dalla diagnosi delle lesioni, ma dalla menomazione anatomica e/o funzionale che residua con i postumi permanenti delle lesioni stesse e che sia obiettivamente accertabile.

Distinti Saluti.


Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 267XXX

Ringrazio per l'immediata risposta.


[#3] dopo  
Utente 267XXX

Buongiorno,vorrei sapere informazioni sul danno biologico, cos'è e una volta ottenuto ti vengono tolti i punti di invalidità. Grazie

[#4] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

il quesito che Lei pone è abbastanza complesso, ed una risposta in questa sede può riportare soltanto una sintesi sommaria sull'argomento.

Il danno biologico può essere definito la "lesione all'integrità psico-fisica della persona", con peggioramento rispetto alla condizione precedente all'evento che lo ha provocato.

Può leggere sull'argomento l'articolo riportato al seguente link:
http://www.altalex.com/index.php?idnot=57667

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]