Utente 211XXX
Nel 20007 ho subito un'aggressione con conseguente frattura setto nasale e deviazione setto ...l'ospedale dove sono stato valutato secondo me per negligenza non ha provveduto alla opportuna (a quanto mi èstato riferito dopo)immediata operazione ...dopo anni ho dovuto affrontare privatamente con grosse spese l'intervento necessario che però essendo passato troppo tempo non ha dato i risultati sperati secondo voi posso chiedere un risarcimento all'ospedale dove non mi hanno operato nel 2007 grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

non è detto che tutte le fratture del naso debbano essere trattate "immediatamente", ma va analizzato ogni singolo caso;
va poi valutato se l'intervento riparatore effettuato a notevole distanza di tempo si sia reso necessario in tutto o in parte a causa del ritardato trattamento chirurgico o se sia stata la lesione di per sé a richiederlo;
va poi valutato se i postumi residuati siano la conseguenza delle sole lesioni o siano stati peggiorati da una viziosa consolidazione delle lesioni a causa del ritardato trattamento.

Solo risolvendo questi quesiti si può dare risposta alla sua domanda riguardo ad una richiesta di risarcimento all'ospedale.

Le suggerisco di consultarsi con uno specialista della sua zona.

Buona giornata.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 211XXX

salve
sono decisamente sicuro che la frattura andava ridotta immediatamente.
l'otorino inizialmente mi ha rassicurato dicendomi che inizia il consolidamento delle ossa dopo 2 o 3 giorni dandomi le dimissioni. invece è successo che nel primo hanno la frattura non si era saldata nel secondo anno non si era saldata nel terzo anno per i continui dolori nel punto della frattura ho eseguito una tc che evidenziava una deviazione del setto con ipertrofia dei turbinati inferiori questo sta a indicare che la frattura era del setto nasale quindi era una frattura scomposta provocandomi una infiammazione dei turbinati. la tc evidenziava inoltre una cisti pseudopolipoide o ematoma del setto nasale dovuto alla mancata riduzione del focolaio di frattura. questo ematoma non essendo diagnosticato neanche dagli otorini che mi hanno visitato in questi anni si è infettato provocandomi la necrosi dell'osso e la deformazione della piramide nasale per paura ho effettuato subito un intervento di rinosettoplastica a pagamento convinto che questa operazione poteva risolvermi il problema della necrosi invece non è servito a niente. ho effettuato una nuova tc che evidenziava esiti di frattura nasale ma non visualizzava ancora la necrosi dei tessuti. nel frattempo mi hanno consigliuato di fare una risonanza magnetica nucleare del massicccio facciale. le prove che la frattura era scomposta ce li ho. o anche le prove che si è formato un focolaio di frattura mi manca soltanto che in referto mi scrivono necrosi. la risonanza magnetica che effettuerò metterà in evidenza le parti molli.