Utente 109XXX
Dieci anni ho subito un incidente stradale gravissimo: dissezione aorta toracica, poi tre anni di stenosi post intubazione trattata con tubo a T di MonyGomery e successiva anastomosi, poi altri anni di dolori inesplicabili e incurabli all'addome, con cadenza prima mensile, poi quindicinale, infine incurabule seconodo i protocolli del P.S..
Sono un dirigente. queste sofferenze mi hanno provoato sempre più un calo di attenzione, di concentrazione, fino all'abiezione totale del mio lavoro, che continuo a svolgere solo per dignità.
Vorrei sapere, dato che l'incidente è classificato quale causa di servizio, se il mio attuale stato psicologico, comprovabile solo da un paio d'anni, poassa essere addotto quale nesso di causalità, al mio trascorso patologico.
Attualmente assumo: Depakin 500 mg mattina e sera; Efexor 150 mg; EN 2 mg la mattina , 1/2 a pranzo e poi al bisogno.
Mia moglie, i miei figli, i miei parenti non mi riconoscono più. Sul lavoro, molto stressante e di confronto, mantengo la maggior dignità possibile. Grazie.


[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

relativamente al Suo quesito concordo con il Collega Psichiatra che, in data 10-04-2011, espresse parere che i disturbi sono insorti tardivamente rispetto all'evento lesivo, per cui il criterio temporale
porta ad escludere un nesso causale.

https://www.medicitalia.it/consulti/Psichiatria/210091/Trauma-da-incidente-stradale

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]