Utente 347XXX
Buonasera, e grazie anticipatamente per la risposta,
avrei un quesiti interessante da proporvi,
Circa un mese fa, decido di prendere la patente nautica, quindi mi informo, e mi viene detto che per avere
il lascia passare dal medico legale ho bisogno di un certificato anamnestico della dottoressa di famiglia.
Vado dalla mia dottoressa di famiglia il quale molto scrupolosa mi chiede se avevo avuto episodi in passato ed onestamente le dico che 12 anni prima (eta' di 19 anni) mi è stato levato la patente per guida in stato di ebrezza, e che sono rimasto senza per 6 mesi e dopo la prassi ( e quindi visite mediche ecc) mi è stata riconsegnata senza problemi.
Ecco lei sul certificato scrive tra parentesi questo episodio, ma alla domanda dipendenze ecc scrive ovviamente no.
Mi trovo oggi dal medico legale, il quale senza scrupolo mi dice che devo andare in commissione legale per accertare eventuali dipendenze ecc.
Ora io mi chiedo secondo voi è possibile tale cosa? E' giusta che io debba spendere soldi e tempo ulteriori per accertare un fatto successo 12 anni prima? Vi dico che in questo momento ho la patente B ed A e non avuto alcun episodio recidivo... E' possibile che per errore o forse per paura (so bene che mia dottoressa ha avuto problemi con la legge) ci debba rimettere io?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
20% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Bisognerebbe portare al medico l'ultimo certificato della commissione patenti ove dovrebbe essere scritto "libera la validità" (ovvero ha avuto un rinnovo di 10 anni). Poi è facoltà del medico, in relazione agli elementi che ha, rilasciare o meno il certificato per la patente nautica, eventualmente potrebbe richiedere degli esami di funzionalità epatica e CDT per valutare la sua situazione.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona