Utente 741XXX
Egregi Specialisti,
ho 58 anni, un'invalidità dell'80% e la 104 comma 3 per condrocalcinosi severa alle ginocchia da iperparatiroidismo, un'agenesia delle ultime quatto dita della mano destra con ipoplasia del palmo, depressione maggiore ricorrente con episodi gravi , e di ansia.
Lavoro in un Call Center sanitario dove lo stress è molto alto (reclami continui, utenti che sui lamentano per i lunghi tempi di attesa) e dove devo spostarmi continuamente nella sala per aiutare i colleghi più giovani.
Secondo Voi vi sono gli estremi per fare domanda per l'assegno ordinario o mi illuderei inutilmente ? Ringraziandovi, porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

può presentare l'istanza, in quanto non esistono limitazioni o divieti che lo impediscano.
Tuttavia, non nutra eccessive aspettative di ottenere il riconoscimento: il critero di valutazione dell'invalidità permanente secondo la Legg222/84 è differente rispetto a quello adottato per l'invalidità civile.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]