Utente cancellato
Egr. Dott,

Sono di recente stato valutato da una commissione medica per l' invalidità civile, poiché mi accingo a decidere se presentare ricorso o meno, sono a domandarLe se, nel caso del mio apparato stomatognatico, avendogli presentato la documentazione comprovante sia la sindrome di costen, che le lastre per una ipogenesia dentale dei due canini, nonché altra documentazione comprovante anche la presenza di piedi piatti, se pur asintomatici e di schisi vertebrale, Le domando se quest’ insieme dia patologie possano essere inquadrate come "Malocclusione globale" oppure vada considerata, ai fini dell' invalidità, solo la sindrome di costen ed in tal caso, sono a domandarLe quale punteggio attribuirebbe Lei alla stessa, tenuto anche conto che la malocclusione globale ha per punteggio (poi da ridursi con le formule specifiche) da 11 a 20. Ovviamente Le domando ciò consapevole che poi ogni Medico possa darne una valutazione diversa, ma in linea di massima mi serve a capire se, sommandola alle altre patologie riconosciute e meglio interpretate, dia origine ad un punteggio maggiore di quanto mi è stato attribuito o no, per poi decidere se contestarlo.
Grazie anticipatamente.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Essendo la malocclusione un problema emendabile, compresa la sindrome da lei citata, non vedo come lei possa avanzare una richiesta di invalidità.
Lo stesso termine "malocclusione globale" è un non-se so clinico, frutto probabilmente della mente di qualche burocrate malato di mente.
E' sufficiente, per esempio, estrarre tutti i denti per non parlare più di malocclusione ma di edentulia che, per l'organizzazione mondiale della sanitä, non è una situazione patologica.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#2] dopo  
79260

dal 2014
Forse non sono stato chiaro a sufficienza, l'invalidità mi è già stata accertata dalla commissione per varie patologie "importanti" ed altre "minori", tra queste ultime ci ricade anche la Sindrome di Costen, riconosciutami anche dalla Commissione Medica stessa. Poichè la tabella del D.M n.5 del '92, utilizzata ai fini del calcolo dell'invalidità civile, presenta, alla voce apparato stomatognatico, solamente la voce "malocclusione globale", ed a quanto mi è parso di comprendere, si intenderebbe come tale la patologia dentaria in cui non solo la masticazione risulta distorta, ma anche a livello estetico e funzionale vi sono evidenti complicazioni, ecco che per queste ragioni avevo impostato la domanda precedente con quei contenuti, ed ecco perchè mi interesserebbe sapere da Lei, che è uno specialista in materia, una Sua opinione a riguardo.
Per ciò che concerne la mancanza di precisione delle definizioni relative a tutte le patologie tabellate, ho già notato anch'io da precedenti quesiti posti che non è affatto chiara e si presta a mutevoli interpretazioni, ecco perché chiedo consulti.
La ringrazio anticipatamente nuovamente per la Sua disponibilità. Saluti