Utente 206XXX
Buongiorno a seguito di un trauma dovuto alla caduta di una pesante scatola sul capo ho riscontrato a segito di tac di avere una voluminosa ernia cervicale in c6 c7 e questo mi comporta una perdita di forza nella mano destra (sono destrorso) formicolii alle prime tre dita della mano destra e perdita della sensibilità tattile sempre delle stesse dita. Oltre uesto accuso dolori girando il capo o inclinandolo e la notte mi sveglio con formicolii su spalla collo e mano destra. Ho effettuato una prima visita presso la mia assicurazione che mi ha dato 1 punto danno biologico e mi avrebbe risarcito una miseria (450 euro) confronto al danno che ho subito e che mi dovrò tenere a vita. Ho chiesto una seconda visita per valutare nuovamente il danno biologico a seguito di ulteriori esami che confermano l'ernia e i danni neurologici e vorrei sapere se le tabelle inail che al punto 192 danno 25 punti possono essere applicate al mio acso oppure no. Capisco che senza esami alla mano ed una visita specialistica sia difficile pronunciarsi ma vorrei sapere quanto aspettarmi e se procedere con un parere esterno al medico dell'assicurazione in questione.
Ringrazio dell'attenzione e porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

da quanto riferisce sembrerebbe che il quesito riguardi una valutazione di invalidità permanente in ambito assicurativo privato.
In tale caso, il riferimento per le valutazioni è riportato nella polizza assicurativa, per cui dovrebbe in primo luogo verificare se si tratta della Tabella in allegato al DPR 1124/65 (Testo Unico INAIL), che è solitamente impiegata in infortunistica privata.
Se così è, la tabella INAIL da cui Lei ha tratto il dato < punto 192, fino a 35 > non è pertinente al caso, in quanto si riferisce alla tabella allegata al D.M. 12 luglio 2000, che riporta le menomazioni in termini di danno biologico, risultandone quindi una metodologia differente.
Può richiedere un parere medico-legale ad uno specialista, ma sappia che in assicurazione privata in caso di discordanza sull'entità dell'indennizzo è previsto il ricorso all'arbitrato, procedura onerosa per l'assicurato e gravata dal rischio di non vedersi riconoscere quanto richiesto.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 206XXX

Buongiorno e grazie per la risposta. La mia domanda allora è: come può un'ernia cervicale portare a danno permanente di 1 punto? Sono consapevole del fatto che le visite ulteriori saranno a mio carico ma vorrei approfondire il fatto che la diffferenza tra danno biologico e invalidità sia così discordante.
Ho chiesto uleriore visita e il 25 luglio lo stesso medico mi vedrà, sperando mi riconosca il giusto punteggio per una grave (almeno pr me che tutti i giorni ho a che fare con tutti i disagi) patologia come la mia.
Ringrazio ancora, cordialità

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

la possibile causa di una tale differenza va ricercata nella differente metodologia valutativa in ambito medico-legale, a seconda del settore che si considera.
In altre parole, la medesima menomazione, a seconda che venga valutata in penale, responsabilità civile, infortunistica del lavoro, infortunistica privata, invalidità civile, invalidità pensionabile e pensionistica privilegiata, può dare luogo a punteggi anche notevolmente differenti.

https://www.medicitalia.it/mascotti.nicola/news/2178/La-valutazione-percentuale-dell-invalidita-permanente-in-Medicina-Legale

Inoltre,tenga presente che in assicurazione privata:
- sono indennizzabili soltanto le conseguenze dirette ed esclusive dell'evento infortunistico, con esclusione di qualsiasi preesistenza
- spesso l'indennizzo viene corrisposto con sottrazione della percentuale di "franchigia" prevista nella polizza

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 206XXX

Buongiorno, il neurochirurgo che mi ha visitato ultimamente ha spcificato nel referto che le problematiche sono correlabili al recente trauma subito. Spero che tale certificato possa essere d'aiuto al medico che mi visiterà nei prossimi giorni per rivedere il punteggio visto che il danno è totalmente attribuibile al trauma e non vi sono pregressi. il mio caso dovrebbe essere essere compreso tra la tabella che da fino a 25 punti.
Vi terrò aggiornato in merito.
Cordialità

[#5] dopo  
Utente 206XXX

Buongiorno in merito al mio problema ho effettuato nuova visita medica dal medico legale incaricato dall'assicurazione il quale, prendendo visione dei nuovi referti e sottoponendomi a nuova visita, ha modificato l'esito della diagnosi. Non mi ha comunicato il nuovo punteggio ma credo sia nettamente superiore al 1% del primo. Ad oggi un giorno si ed uno no devo assumere Tachidol per dormire la notte, non ho sensibilità alle prime 3 dita della mano e la forza delle stesse dita è notevolmente diminuita.
Appena ricevo esito comunico ed eventualmente chiedo parere informale in merito.
Cordiali saluti