Utente 521XXX
Salve,
Sono il papaà di una bambina nata con una malformazione vertebrale congenita.
Abbiamo sottoscritto, in convenzione con la cassa professionale di mia moglie, un'assicurazione sanitaria base. Tale assicurazione esclude "l'eliminazione o correzione dei difetti fisici congeniti". Sarebbe stato possibile sottoscrivere anche una polizza integrativa che estende le spese rimborsabili, la quale però esclude "l'eliminazione o correzione di difetti fisici o di malformazioni preesistenti alla stipula del contratto".
La mia domanda è la seguente: qual'è, dal punto di vista medico, la differenza tra difetto congenito e malformazione congenita?
Essendo quella di mia figlia una malformazione, posso richiedere all'assicurazione il rimborso delle spese sostenute visto che la polizza base non esclude esplicitamente le malformazioni?
Grazie

[#1] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
la malformazione è il risultato della summa di un difetto presente in un organo od apparato. Troppo grande, cprto, multiplo ecc ecc. I difetti congeniti formano una malformazione congenita .Ciò premesso, a mio avvico, può chiedere
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL