Utente 345XXX
Buonasera Dottori,grazie per la disponibilità.
Chiedo gentilmente un vostro parere, mio figlio di 11anni gli e stata riscontrata la sindrome di tourette,gli viene consigliato cura con psicofarmaci e affiancamento di un educatore per autocontrollo dei sintomi.purtroppo per me e mio marito e stata una bella doccia fredda.
Le chiedo se e possiamo inoltrare domanda di invalidità e legge 104 almeno per poter assistere mio figlio alle visite.grazie per la gentilissima attenzione. in attesa di un suo parere porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

certamente è possibile presentare istanza per il riconoscimento dell'invalidità civile e di quanto previsto dalla Legge 104/92, con le procedure di rito:
http://www.handylex.org/schede/accertaic.shtml

Tenga presente che l'invalidità civile non verrà valutata in termini percentuali di riduzione della capacità lavorativa, trattandosi di minore, bensì come difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell'età.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 345XXX

Buonasera Dott. Mascotti grazie per la sua tempestiva risposta.
Io stamani mi sono rivolta al pediatra per poter inoltrare la domanda.ma purtroppo il pediatra sembrava cadere dalle nuvole,rispondendomi che il npi deve mettere sulla diagnosi il codice di patologia,in più il pediatra mi a detto che e il npi ad occuparsi di inoltrare la richiesta.
Chiedo gentilmente un suo parere se tutto questo e di prassi.
Grazie e buona serata.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

come avrà avuto modo di leggere nel link indicato nella risposta precedente,
il primo passo della procedura per la richiesta di invalidità civile e Legge 104 è il rilascio del certificato introduttivo, che deve essere appunto rilasciato dal medico curante (medico certificatore), che nel caso in questione non può che essere il medico Pediatra di base, presso il quale il Suo figliolo risulta iscritto nella ASL di appartenenza.
Lo specialista Neuropsichiatra dovrebbe invece attestare la diagnosi mediante apposita relazione clinica (eventualmente riportante i codici nosologici ICD-9) indirizzata al medico Pediatra di base.
Basandosi sui modelli di certificazione predisposti dall’INPS, il medico Pediatra di base attesta la natura delle infermità invalidanti, riporta i dati anagrafici, le patologie invalidanti da cui il soggetto è affetto con l’indicazione obbligatoria dei codici ICD-9 delle infermità riscontrate.
Questo certificato va compilato su supporto informatico ed inviato per via telamatica all'INPS.
I medici certificatori, per eseguire questa operazione, devono essere “accreditati” presso il sistema INPS, mediante un PIN che debbono richiedere all'Istituto, e che li identificherà in ogni successiva certificazione.
Mi pare strano che un Pediatra di base non sia a conoscenza di tale procedura, che risulta in vigore dal 2010, e che non abbia avuto modo di attuarla prima del caso in questione.
Una volta inserito il certificato, il sistema informatizzato genera un codice univoco che il medico curante consegna all’interessato, unitamente al certificato introduttivo firmato in originale, che deve poi essere esibito al momento della visita.
La ricevuta indica il numero di certificato che si deve riportare nella domanda per l’abbinamento dei due documenti.
Il certificato ha validità 30 giorni: se non si presenta in tempo la domanda, il certificato scade e bisogna richiederlo nuovamente al medico.

Per ulteriori chiarimenti, per la ASL di Cremona può consultare il seguente link:
http://www.aslcremona.it/TEMPL_prestdet.asp?IDLivello1=65&IDLivello2=463&IDLivello3=288&IDLT=&IDCSP=72

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno Dott. Mascotti,la ringrazio tantissimo per le sue risposte, mi scuso se le rispondo solo adesso ma purtroppo il lavoro mi tiene sempre molto impegnata da mattina a sera.
Mi perdoni se ne approfitto della sua gentilezza, il mio bambino e da un po si lamentava con dolore alla spalla SX abbiamo approfondito e gli e stato riscontrato instabilità multidirezionale ,paziente con sofferenza tendinea e sofferenza sovrascapolare.quadro di spalla dolorosa paziente con deficit della forza. E stesso problema alle ginocchia sempre dolorose.l'ortopedico ci a comunicato che mio figlio soffre di ginocchia e piedi valghi con iperpressione rotulea.oltre alla sindrome di tourette siamo venuti al corrente che soffre di disturbo ossessivo compulsivo. A giugno dovrebbe iniziare con l'educatore ma purtroppo a la visita asl per la 104 a fine giugno di cui penso che una volta fatta la visita ci vorranno due/tre mesi per avere risposta!!! E io come faccio per accompagnare mio figlio alle sedute? (Unica alternativa. ( lasciare il lavoro) non saprei.
Le chiedo gentilmente se e come fare per far si che non passano mesi per poter avere una risposta ASL o INPS.
La ringrazio di cuore per la sua attenzione, in attesa porgo cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

l'INPS prevede per tale evenienza la possibilità di una certificazione provvisoria, in attesa del verbale definitivo.
Nel caso di mancato rilascio della certificazione di handicap grave (ai sensi dell'art. 3, comma 3 della L. 104/92) entro 90 giorni dalla presentazione della domanda, l'interessato è ammesso a presentare un certificato rilasciato da un medico specialista nella patologia denunciata, in servizio presso la ASL, che attesti la situazione di gravità (d.l. n. 324/1993 convertito in legge n. 423/1993 - circ. n. 32/2006).

http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=5941

Ancora Distinti Saluti.


Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#6] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno Dott.Mascotti. la ringrazio infinitamente per le sue gentilissime risposte,scusi se se ne approfitto della sua disponibilità.
Stamani mio figlio a fatto la visita ortopedica di cui gli e stato riscontrato fibroma non ossificante alla tibia,e disturbo posturale importante. gli e stato consigliato l'intervento ma nel frattempo l'ortopedico gli consiglia tanta fisioterapia,
La mia domanda e' quando mio figlio farà la visita ASL dovrò portare anche gli esami e visite ortopediche? Il disturbo posturale importante e invalidante? per i bambini.
La ringrazio per l'attenzione in attesa porgo cordiali saluti e buona giornata.

[#7] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

esibisca in occasione della visita medica diretta tutte le certificazioni riguardanti il bimbo, comprese le più recenti; abbia cura di fotocopiarle, per poterne disporre ove Le venisse richiesto di consegnare i referti.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#8] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno Dott.Mascotti,la ringrazio per la sua gentile disponibilità.
Il mio bambino a fatto la visita ASL.venerdì, per poter chiedere una provvisoria della legge 104 a chi devo riviolgermi? e dopo quando tempo dalla visita posso chiederla la provvisoria?
Grazie infinite cordiali saluti.

[#9] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

come già detto nelle risposta del 4 giugno u.s.:
1. il certificato deve essere rilasciato da un medico specialista nella patologia denunciata, in servizio presso la ASL
2.se il verbale non viene ricevuto entro 90 giorni dalla presentazione della domanda, l'interessato è ammesso a presentare tale certificato.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#10] dopo  
Utente 345XXX

Grazie Dottor Mascotti.

[#11] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno Dott. Mascotti, grazie per l'attenzione.
Sta mani mi sono rivolta a l'INPS per chiedere la provvisorio 104 ma l'impiegata dandomi il certificato mi a detto che non gli e stato riconosciuto ne 104 ne indennità.mi chiedo ma come e possibile? mio figlio con diverse patologie... viene a dire che non posso far seguire le terapie al mio bambino.
E possibile Dottore che per la sindrome di tourette non viene riconosciuto niente? Grazie buona giornata.

[#12] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
purtroppo in questa sede non è possibile fornire valutazioni critiche sull'operato delle Commissioni.
Se lo ritiene, può presentare ricorso giudiziale entro 180 giorni dalla notifica del verbale, eventualmente facendosi assistere da un Ente di Patronato.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#13] dopo  
Utente 345XXX

Grazie infinite Dottore.buona giornata.

[#14] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno Dott Mascotti.scusi se ne approfitto della sua disponibilità.
Lavoro come addetta alle pulizie. Il 18 luglio mi si rovescia l'acido sul polpaccio provocandomi ustione di 1 e 2 grado. La ferita non e del tutto guarita in quanto tutti i GG devo fare medicazioni e applicare antibiotico. La cicatrice e abbastanza evidente,in più per almeno i prossimi 3 mesi non posso mettere la gamba al sole e nell'acqua. le mie ferie sono rovinate.
Volevo gentilmente chiedere come e a chi devo rivolgermi per il danno estetico? E per il danno morale? Viene riconosciuto? Mi aiuti per favore.
Grazie per l'attenzione cordiali saluti e buona giornata.

[#15] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
il primo aspetto di quanto Lei riferisce riguarda le circostanze dell'evento lesivo: "mi si rovescia l'acido" non chiarisce come si è verificato l'evento.
Se si è trattato di infortunio sul lavoro, Lei avrebbe dovuto comunicarlo al datore di lavoro e presentare la relativa certificazione INAIL, con la quale sarebbe stata aperta una pratica infortunistica.
In tale caso, l'INAIL avrebbe valutato la condizione a postumi stabilizzati, per stabilire un eventuale danno biologico permanente (comprensivo del danno estetico).
Nell'infortunistica del lavoro non è previsto il danno morale, che rileva invece nella responsabilità civile.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#16] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno Dott.Mascotti. si a ragione non mi sono spiegata bene.
Il 18 luglio come tutte le mattine vado a lavoro e preparo la macchina industriale per effettuare il lavaggio nell'area commerciale, nel versare il detergente contenente acido di cui la latta pesava 25 KL.mi e scivolata rovesciandosi sui pantaloni e di conseguenza ustionandomi caviglia e polpaccio. E da allora che sto facendo tutti i giorni medicazioni applicando antibiotico tutti i giorni.
Il mio datore e al corrente dell'infortunio fin dal primo momento.
Ieri il chirurgo dell INAIL visitandomi mi a comunicato che sia la caviglia e il polpaccio sono infiammati.dovrò tornare a visita nei prossimi giorni.
Scusi Dott.la mia domanda dopo quando tempo dall'infortunio viene valutato il danno? E a chi devo rivolgermi? Scusi ma fortunatamente in tutti questi anni e il mio primo infortunio.
Grazie per la sua attenzione in attesa pirgo cordiali saluti e una buona giornata.

[#17] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
verifichi di aver consegnato al Suo datore di lavoro la certificazione INAIL, senza la quale non viene iniziata la pratica infortunistica, e che riporta il periodo di inabilità temporanea che Le è stato assegnato.
Al termine di tale periodo, nella certificazione medica di chiusura verrà indicato se residuano postumi permanenti; in tal caso l'INAIL la convocherà a visita per la valutazione del caso.
Per ulteriori chiarimenti e l'assistenza necessaria, può rivolgersi ad un Ente di Patronato.
Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#18] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno Dottor Mascotti. la ringrazio infinitamente per la sua disponibilità.
Al mio datore ho consegnato tutta la documentazione dell'infortunio.
Giovedì il medico INAIL mi a visitato ed io gli ho detto che quando estendo la caviglia la parte dove e stata ustionata la pelle mi tira tanto.
Il dottore mi a detto che e normale, la parte ustionata ci sono ancora molte crosticine il Dottore a detto che volendo posso rientrare a lavoro perché per togliersi tutte le crosticine ci vorrà molto tempo. La parte ustionata e molto sensibile e ci sono molti capillari rossi con contorni rosa e molto liscio.
Dottore in questo caso come sono tutelata con l'inail?
Grazie in attesa cordiali saluti e buona giornata.

[#19] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
la tutela INAIL viene attuata a norma del T.U. sull'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali.
Nel caso che riferisce, il medico dell'Istituto, oltre alle indicazioni cliniche che Le ha dato verbalmente, Le ha consegnato un referto in cui deve essere scritto se Lei è stata giudicata idonea a riprendere l'attività lavorativa e da quale data, oppure se è stata giudicata non idonea a riprendere il lavoro, e per quanti giorni, con invito a nuova visita e la relativa data.
Nel primo caso viene inoltre indicato nel referto se si presumono postumi di rilievo ai fini previdenziali, nel qual caso Lei verrà invitata a visita dall'INAIL per valutazione postumi dopo circa sei mesi dalla chiusura dell'inabilità temporanea.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#20] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno Dott.Mascotti.grazie per la disponibilità.
Il medico mi a consegnato il certificato di cui scadenza il 13 agosto maho ancora dolore e nello stendere il piede sento la zona ustionata tirare molto.
Sul certificato del medico non ce scritto niente.
Scusi Dottore per la mia domanda, se mi viene riconosciuta una percentuale a chiusura infortunio l'INAIL mi convocherà entro 6 mesi avisita e in questi 6 mesi chi pagherà il danno? dove posso trovare le tabelle INAIL di cui indica il punteggio per ustioni chimica.
Grazie Dottore in attesa cordiali saluti.

[#21] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

ciò significa che lei è in inabilità temporanea fino al 13 agosto compreso.
Prima della valutazione postumi l'INAIL non corrisponde alcun indennizzo; questo spetta soltanto, in capitale, se il danno biologico accertato supera il 6%.
Le tabelle INAIL di riferimento per le valutazioni sono riportate nel D.M. 12 luglio 2000: tuttavia la voce "ustione chimica" non è prevista, in quanto il danno biologico non dipende dalla causa che l'ha prodotto, ma dagli effetti permanenti che vengono determinati sull'organismo dopo la stabilizzazione delle lesioni.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#22] dopo  
Utente 345XXX

Grazie infinite Dottor Mascotti. buona giornata.
Stamattina ho la visita.