Utente 397XXX
Buongiorno a tutto lo staff di Medicitalia e complimenti per il sito.
chiedo gentilmente un vostro parere, mio figli 13 anni, ad ottobre mi sono stati consigliati esami immunologici d cui e risultato gli ana positivi abbiamo eseguito una visita prima immunologica di cui la stessa ci a indirizzati dal reumatologo di cui esclude artrite infantile, di conseguenza ci invita a visita a fine gennaio, quando abbiamo fatto la visita immunologica la Dottoressa ci a riferito a me e mio marito che mio figlio a i valori di insulino superiori la norma e ci consiglia di parlarne al pediatra di cui ci prescrive una visita auxologica eseguita a novembre, la dottoressa ci comunica che si tratta di isulino resistenza lieve, e di tornare a controllo dopo 6 mesi ma nel frattempo eseguire due volte alla settimana le prove glicemiche, mio figlio e affetto anche da scoliosi convessa, piedi e ginocchia valghe da qualche mese soffre del morbo Osgood-Schlatter, asma bronchiale in cura con ventolin e fluispiral,da due mesi soffre di lieve tremolio alle braccia e mani stiamo seguendo iter neurologico per poter diagnosticare il tremolio da cosa sia dovuto, ad Aprile 2014 presentammo domanda per indennità i frequenza solo per l'asma perché purtroppo non eravamo al corrente delle altre patologie, la mia domanda e posso presentare ancora la domanda di indennità di frequenza, ho fare l'aggravamento? in base alle patologie riscontrate quest'anno ce possibilita' che gli viene concessa? e se per caso gli viene concessa e da prendere in considerazione la domanda fatta nel 2014?
grazie per l'attenzione spero in un vostro riscontro in attesa porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

se non è stato presentato ricorso giudiziale entro il termine di 180 giorni dalla notifica del verbale, l'istanza pregressa del 2014 non può più produrre effetti.
Comunque alla luce delle nuove e diverse infermità, da documentare debitamente, può essere presentata una domanda di aggravamento.
Tenga presente che il criterio che la Commissione competente va a verificare è quello del "soggetto minore con persistenti difficoltà a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell'età".

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 397XXX

Buongiorno Dott. Mascotti, grazie per la sua gentilissima risposta,
cordiali saluti.