Utente 774XXX
Salve, ho 31 anni e da 4 soffro di depressione e frequenti attacchi di panico. Sono seguita da uno specialista in psicoterapia da 3 anni; e da un neurologo che segue la terapia farmacologica. Attualmente assumo una pastiglia di Zoloft 50 mg al dì, in passato ho assunto Eutimil ed Entact. Dall'insorgere di questa patologia e soprattutto nell'ultimo anno ho trovato grosse difficoltà per ciò che riguarda il mio lavoro.
Lavoro da 10 anni in una grande azienda con contratto a tempo indeterminato, il mio lavoro prevede turni h 24 e quotidianamente sono a contatto con moltissime persone; avere molte persone intorno mi crea molti disturbi, quali sudorazione, tachicardia, qualcosa che non so definire come se la gente che ho intorno mi togliesse l'aria per respirare. Di notte il mio sonno è disturbato da numerosi incubi che rendono difficoltosa la ripresa del sonno, di conseguenza durante i turni di mattino che cominciano alle 5, 6 e 7, accuso stanchezza e ansia.
Negli ultimi mesi ho preso un periodo di aspettativa, perchè non riuscivo più a convivere con questa situazione. Ma a breve dovrò rientrare al lavoro, e questo mi angoscia profondamente sin da ora.
Vorrei sapere se è mio diritto chiedere al datore di lavoro un trasferimento di reparto, che mi eviti il continuo contatto col pubblico e che magari mi permetta di fare turno di lavoro a giornata.
Se così fosse, l'azienda è tenuta a provvedere ad un mio ricollocamento o ci può essere la possibilità di un licenziamento??
Che tipo di documentazione devo presentare all'azienda??
Spero di essere stata sufficientemente chiara nella descrizione dei fatti.
Ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
deve parlarne con i medico competente. Con la commissione inv civili può avviare la pratica oltre che richiedere la 104.La quantificazione del danno fatta da specialisti pubblici su questa patologia ed altre che eventualmente lei ritenesse di avere,orienteranno la commissione sul se ed il quantum

[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
20% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Chieda una visita straordinaria al medico competente aziendale (per il tramite della ditta) per una collocazione in mansioni compatibili con la sua patologia. Esibisca al medico tutta la documentazione sanitaria e una relazione recente dello psichiatra che la cura.
Nello stesso tempo può presentare (all'ASL di residenza) la domanda d'invalidità civile e di L. 68 (collocamento mirato degli invalidi).

Auguri

Dr. Maurizio Golia medico legale e del lavoro - Brescia
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#3] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
grazie Golia di aver ricordato la L 68 che era a me sfuggita

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
20% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Si collabora tutti per fornire un servizio migliore agli utenti.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#5] dopo  
Utente 774XXX

Grazie di cuore per le risposte rapide e precise!