Utente 374XXX
Pongo alla vostra cortese attenzione il mio caso.
Sono un ragazzo di 26 anni, il 14/08/2014 ho subito un incidente stradale in cui ero terzo trasportato. Una macchina ha colpito il lato destro della fiancata della macchina in corrispondenza del posto ove ero seduto. L'urto,non particolarmente violento, ha causato degli sbandamenti ai quali reagivo "aggrappandomi"alla maniglia interna al veicolo in alto. Ne restavo letteralmente "appeso". Successivamente tornavo a casa un po' indolensito. Il giorno successivo,tornando a lavoro, mi accorgevo di provare fastidio al braccio destro in alcuni movimenti particolari. Data la ricorrenza (ferragosto ) decidevo di chiamare il pronto soccorso per evitare di andarci invano. Non avendo riscontri telefonici, decidevo di recarmi direttamente il giorno successivo. Al,pronto soccorso riferivo di dolori al ginocchio e alla spalla. Non diagnosticando nulla di serio, mi rimettono con n. 3 giorni S.c. all'attenzione dl medico curante. Dopo alcuni giorni sentivo dolori sopratutto di notte alla spalla destra e al braccio destro. I dolori continuavano costantemente tenendomi sveglio di notte per il dolore e per il fatto che sentivo il braccio "addormentato". Su consiglio del mio medico curante mi recavo presso un ortopedico di struttura pubblica. Egli mi ha consigliato diversi cicli di fisioterapia (onde d'urto e ionoforesi) per un totale di 3. Al termine di tutto notavo un leggero miglioramento,ma il dolore notturno restava. Così faccio una ecografia della spalla. Il risultato: " lo studio ecotomografico della spalla ha evidenziato modesti fenomeni tenosinovitici del CLB con sottile versamento lungo il suo decorso. Lieve irregolarità del sovraspinoso nel suo tratto distale preinserzionale ". Non essendo sufficiente mi viene prescritta una Rmn della spalla destra,la quale descrive:
"Esame eseguito mediante sequenze TSE, FFE,T1e T2 pesate.
Tendinopatia inserzionale del sovraspinoso,con associata pseudocisti subconrale della testa omerale da fibra osteite inserzionale. Regolare la delineazione dei restanti tendini della cuffia dei rotatori. Non alterazioni di segnale a carico del cercine glenoideo.nella norma il tendine del capoluogo del bicipite,che mostra sottile distensione fluida della guaina sinoviale. Minimo versamento".Decorsi ormai più di 2mesi dal sinistro e persistendo il quadro algico mi rivolgo ad un ortopedico specialista in traumatologia ella spalla e dEl ginocchio , il quale, mostrandogli la Rmn e dopo aver eseguito alcuni test, rileva:
"Dolore notturno, test di cuffia postivi jobe ++, palmup ++, patte-+, Napoleon-, yocum ++, neer ++.
Sospetta lesione parziale del sovraspinato in zona pulley.
Flantadin gocce per 21 giorni. Ad un mese,torno al controllo ed il quadro è sempre quello. Questa volta il dottore mi prescrive ginnastica di rinforzo depressori testa omero e periscapolari.
Diagnosi:lesione parziale del sovraspinato in zona anteriore pulley tipo P.A.S.T.A.
Può l'assicurazione non riconoscere il danno

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

a mio parere sarà difficile che l'assicurazione riconosca il danno. In ogni caso vada con tutta la documentazione da un medico legale e senta anche il suo parere dopo la visita.

Saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 374XXX

Buongiorno dottore. La ringrazio per la risposta . Andrò da un medico legale a farmi visitare. Fatto sta che il problema mi è sorto dopo il sinistro. Nel caso in cui non vogliano riconoscere nulla mi vedrò costretto ad andare a processo.
Un ultima cosa dottore. Per lei quanti punti vale una lesione di questo genere. ? Grazie infinitamente e buona giornata

[#3] dopo  
Utente 374XXX

inoltre dottore,perché a parere sui non dovrebbe riconoscere il danno l'assicurazione? Cioè io il problema l'ho riscontrato subito dopo il sinistro. Inoltre mentre la macchina sbandava io ero attaccato alla maniglia sul lato superiore della portella. Non capisco perché non dovrebbero riconoscere il danno. Comunque grazie ancora dottore.

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buonasera,

per rispondere in maniera precisa bisognerebbe esaminare la documentazione relativa al P.S.. , l'assicurazione potrebbe mettere in dubbio la dinamica da Lei descritta. In ogni caso la valutazione del danno dipende dal deficit funzionale della spalla.

Saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#5] dopo  
Utente 374XXX

Buonasera dottore,
Quanto alla documentazione del P.S., Le devo dire che loro hanno diagnosticato solo 'algie varie alla spalla destra e ginocchio destro". Il giorno successivo al sinistro,cioè ferragosto ,ero a lavoro e per non creare disagi ai miei colleghi,ho chiamato in pronto soccorso per accertarmi che vi fosse qualcuno. Non avendo avuto nessuna risposta decisi di andarci la mattina del 16/08. Ho testimoni...ed inoltre il mio datore di lavoro potrà confermare tutto. Ad ogni modo la mia ultima visita specialistica ha riportato: microinstabilita e pasta lesion.
Il dottore ortopedico mi ha prescritto degli esercizi per il rafforzamento della testa omerale e periscapolari. Se non dovessero esserci miglioramenti mi ha consigliato l'intervento di artroscopia. Ad oggi ho ancora problemi nel mettere il braccio al di dietro della spalla. Tradotto in un gesto pratico: ho difficolta a mettere la cintura quando guido. Spero in una soluzione rapida ed un giusto indennizzo anche a fronte delle spese che ho supportato e che dovrò ancora supportare.
La ringrazio ancora,
Cordialmente.