Utente 688XXX
egregi dottori,
ho visto che aveto letto più volte la mia domanda e, pur sapendo che non siete obbligati a rispondermi, vi chiedo : "c'è qualcuno che vuole gentilmente prendere in considerazione la mia domanda e nutrire ancora speranza di risposta?".
Grazie mille e saluti.

[#1] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara signora.
Dato che si tratta di infortunio sul lavoro è l'INAIL a chiudere l'infortunio e valutare i postumi.
Per quanto riguarda la percentuale, non avendo tutti gli elementi per una esatta valutazione, non mi posso esprimere in maniera certa, ma la percentuale esposta da lei non si dovrebbe poi discostare molto dalla realtà.
Per quanto riguarda la richiesta di danni all'azienda, non penso proprio sia conveniente chiedere i danni a quest'ultima. Semmai può richiedere una revisione del documento della valutazione dei rischi nell'ambiente di lavoro. Se da tale verifica emergono elementi di rischio, il datore di lavoro si deve adoperare ad eliminarli o quanto meno ridurli al massimo.

Cordialmente La saluto

Dott. Costa Rosario
Specialista in Medicina del Lavoro