Utente 692XXX
emorragia cerebrale con emiplagia sinistra il 24 agosto all'inizio di una vacanza in montagna;ricovero, intervento chirurgico, degenza in terapia intensiva,trasferimento concordato a mia insaputa con il neurologo dell'ospedale della mia città (che non è dotato di stroke unit)il 3 settembre con trasporto in ambulanza per 600 Km;abbandonato in reparto acquisisce (parlo di mio marito) subito una polmonite molto resistente e quindi trasferito in unità critica ;il 28 settembre si decide che può, anzi deve, andare in lungodegenza a 30 Km di distanza dove non esistono mezzi di monitoraggio e quindi due giorni dopo è al pronto soccorso per un blocco respiratorio( per ogni necessità specialistica bisogna andare al pronto soccorso perchè non sono previsti interventi in loco); visitato e rispedito malgrado le mie proteste: ora ha numerose e gravi lesioni da decubito, gli interventi di riabilitazione sono inadeguati al caso.Ho chiesto che fosse trasferito ad un istituto di riabilitazione più adeguato che pure esiste anzi gode di una certa fama ed è alla stessa distanza, ma non c'è stato niente da fare.Adesso non resta che aspettare di morire solo perchè vengono prese decisioni superficiali con la massima indifferenza?E per di più mio marito è lucido e consapevole.Mi scuso per la lunghezza e ringrazio.Lucia

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
cara LUCIA,
in genere ho molta fiducia nella Medicina e nell'operato dei colleghi, perche' non prova a sentire l'ufficio relazioni con il pubblico, ottiene la cartella clinica con copia degli esami e ce li fa avere,potremmo provare a capire qualcosa in piu' della Diagnosi, del percorso terapeutico o darle qualche suggerimento, semmai inviando il quesito nella parte degli specialisti di area clinica e non medico legale...
a presto
SUO DOC
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 692XXX


Grazie Doc per avermi risposto;il suo consiglio è logico e sensato, due qualità che mentre scrivevo non avevo certo io, presa dal senso di rabbia impotente che la situazione mi creava. Cercherò di seguirlo con la calma e la costanza necessarie.Grazie ancora :la sua sensibilità nel comprendere il mio stato d'animo è una dote preziosa e rara che le fa onore soprattutto come DOC. Lucia