Utente 437XXX
Buonasera!
mi hanno suggerito di scrivere in questa sezione del sito.

La situazione è questa (copio il referto dell'ecg):
10 giorni: riscontro di soffio cardiaco che è stato posto in relazione con la presenza di dotto di Botallo pervio ed alla persistenza di DIV.
il dotto di botallo è stato chiuso.
Ob. polmonari: non stasi
Ob. card: toni ritmici normofrequenti soffio sistolico 2/6 ubiquitario

ECG: normale ecocardiogramma: bulbo aortico con 3 lembi valvolari di cui il lembo posteriore appare alterato per rimaneggiamento e condiziona un rigurgito aortico di grado lieve.
Atrio sinistro non dilatato con lieve rigurgito mitralico.
Ventricolo sinistro con diametri, volumi spessori e cinesi conservati: l'indagine colore rivela la presenza di colore trans settale a carico della porzione perimembranosa con diametro pari a 5mm.
gradiente massimo stimato in 50 mmHg.
Mitrale di area normale con due lembi valvolari normali con presenza di piccola procidenza intra atriale del LPM condizionante un piccolo prolasso mitralico.
Camere destre: ventricolo destro di normali dimensioni con presenza di parete libera normocinerica (TAPSE 21) lievemente ispessita (7mm).
presenza di lieve rigurgito tricuspidale a gradiente trans valvolare massimo di 21 mmHg da cui derivano pressioni polmonari pari a 26 mmHg.

conclusioni:
persistenza DIV perimembranoso
lieve insufficienza aortica
Aorta 35mm
ACS 19mm
Atrio sx 36mm
V sx 48mm-->26mm
Vol Td 79 cc-->28cc FE 64%
Ho ricevuto solo pareri discordanti: "non hai nulla", "non potrai avere figli", "non puoi fare sforzi" ecc...

i miei sintomi sono: doloretti al petto, tremolii al petto, senso di "risucchio", fitte; col caldo anche pressione bassa, fiatone e debolezza.
col freddo devo fare le cose con calma perchè sento un bruciore che si irradia dal petto alla gola e fatico a respirare. (il cardiologo mi ha detto che questi fastidi sono causati dalla valvola, quindi non ci bado più di tanto...anche se sono fastidiosi)
il referto trascritto è del 6 ottobre 2016.
Mi hanno vista vari medici, ho chiesto di chiudere il difetto ma mi hanno risposto di lasciarlo così per ora (ho fatto anche transesofagea 10 anni fa).

Ora dovrei iscrivermi al centro per l'impiego e mi chiedevo se dovrei far presente questa situazione (ho sempre saputo che non posso sollevare pesi e fare cose pesanti; avevo il certificato anche per educazione fisica), dato che mi hanno suggerito di non dire nulla (ma ho paura che mi mettano a fare cose non adatte). Inoltre con questi difetti ho diritto di entrare nelle categorie speciali? In attesa di una risposta, Vi ringrazio S.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,
per l'inserimento nelle cosiddette "Liste speciali delle categorie protette" per motivi sanitari è necessario che l'interessato venga prima riconosciuto "invalido civile" con permanente riduzione della capacità lavorativa in misura superiore al 45%; ne consegue che per tale eventuale riconoscimento Lei dovrebbe presentare apposita istanza, secondo le procedure attualmente vigenti:
http://www.handylex.org/schede/accertaic.shtml
Per quanto riguarda invece l'aspetto riguardante l'idoneità lavorativa, va considerato che in fase di assunzione i lavoratori possono essere sottoposti alle cosiddette visite mediche preassuntive: in tale sede l'omissione voluta di dati riguardanti la propria condizione di salute, fino alla vera e propria dissimulazione, può comportare se accertata la risoluzione del rapporto di lavoro.
Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 437XXX

ok!
è stato chiaro!
La ringrazio!
Buona Giornata!