Utente 439XXX
Buon giorno,
In data 16/07/2015 a seguito di una caduta in mountain bike ho subito una frattura pluriframmentata esposta dell'olecrano del
gomito destro con perdita di tessuto osseo di 3 cm circa e della cartilagine.
La sera stessa mi è stato effettuato un intervento di "pulizia" e cucitura della ferita e mi è stato applicato un fea temporaneo ed è iniziato il ciclo di antibiotici e antidolorifici.
In data 27/07/2015 è stato effettuato l'intervento di osteosintesi con placca e viti + innesto da ala iliaca, il fea è stato lasciato a protezione della sintesi eseguita continuato con antibiotici e antidolorifici.
In data 03/08/2015 sono stato dimesso.
In data 27/08/2015 è stato rimosso il fea e ho iniziato cicli di fisioterapia.
In data 19/05/2016 è stato effettuato un intervento per la rimozione dei mezzi di sintesi.
In data 25/10/2016 a seguito di parestesie delle ultime 2 dita della mano e limitata mobilità è stato effettuato un intervento di neurolisi del nervo ulnare e artrolisi anteriore e posteriore con rimozione di osteofiti.
Ad oggi ho una mobilità del gomito che nel peggior caso va da 40° di estensione e 110° di flessione, non ho alcuna parestesia ho un po' di dolori al gomito a giorni alterni dovuti allo stato artrosico del gomito che col tempo peggiorerà, ho due cicatrici di circa 16 cm nella parte interna ed esterna del gomito.
Vi sarei grato se poteste dirmi indicativamente quanti punti di invalidità potrebbero essermi riconosciuti dall'assicurazione.

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Prof. Pietro Rinella

24% attività
16% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
12% come ago della bilancia ma occorre valutare anche la prono-supinazione
Prof. Pietro Rinella

[#2] dopo  
Utente 439XXX

Buon giorno, grazie per la risposta celere ed esaustiva. La prono-supinazione è pressoché completa mancano 1 o 2 gradi a causa di una vite che non è stato possibile rimuovere. Sinceramente pensavo e speravo in qualche punto in più (almeno una ventina) visto che il gomito è a giornate dolente e in certe situazioni, tipo alzarsi da terra o sollevare dei pesi, abbastanza invalidante. Comunque la sua valutazione è in linea con quella del medico dell'assicurazione.

Cordiali Saluti