Utente 132XXX
Salve, vorrei sapere se secondo voi sono requisiti per rientrare nelle liste di lavoro protette (104) per invalidità civile.
Ho un anchilosi del polso dx, dovuta a una prima operazione sbagliata e a successive 4 per rimediare, con movimento ridotto di 3/4 circa (non piú di 20/25° sia in flessione che estensione, praticamente nulli i movimenti radiocarpici).
A questo si aggiunge sempre al solito arto un limitatissimo movimento di pronosupinazione dell'avambraccio, conseguente a frattura del radio mal saldata, ed anche una lieve limitazione nella flessione del gomito.
Sono abbastanza alla disperazione dato che oltre ai movimenti limitati ho forte dolore al polso per 24h al giorno, in particolar modo si irradia anche a pollice indice e medio, che sono le zone toccate dalle operazioni.
Purtroppo questo mi impedisce anche di mantenere qualsiasi tipo di lavoro manuale dato che lo sforzo continuo provoca dolori lancinanti.
Esiste qualche possibilità che io rientri nella suddetta lista? Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

la risposta al Suo quesito non può che essere ipotetica, e le possibilità che la Sua istanza venga accolta sono legate ad una valutazione estremamente favorevole da parte della competente Commissione, in quanto all'infermità "anchilosi radio-carpica" (Codice 7219) nelle tabelle di riferimento in D.M. 5-2-1992 viene assegnata una percentuale fissa del 21%, ben lontana dal 46% necessario per il beneficio al quale aspira.

Detto ciò, Lei può certamente presentare tale istanza, ove ricorrano i presupposti (le infermità devono essere indipendenti da causa di servizio, lavoro o guerra), e sperare nella fortuna.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]