Utente 499XXX
Salve
mi hanno diagnosticato a 29 anni il morbo di still a esordio nell'adulto con invalidità del 60%. La Malattia mi colpì gli organi interni fino a lesionare l' VIII n. cranico da cui mi sono insorte altre patologie non inserite nell'invalidità. Da allora ho (diagnosticate da Ospedale) perenni acufeni orecchio SX , vertigini in grandi crisi parossistiche.
Oltre alle 2 patologie, ora l'oculista mi ha diagnosticato la sindrome dell'occhio secco e ho (questo da diagnosticare) credo piede piatto bilaterale non complicato (queste credo non siano correlate al morbo di still , poi non so :)
Le mie domande sono:

1: conviene che chieda l'aggravamento ?
2: è il medico di famiglia a valutare se un eventuale stato di malattia sia sotteso o connesso allo stato di invalidità? Cioè è il mio medico che deve fleggare lo stato di patologia sottesa o connessa?

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

può presentare istanza di aggravamento, anche se sarà difficile che la Commissione competente Le possa riconoscere il grado percentuale di invalidità per poter fruire di benefici economici.
Il medico di famiglia deve compilare la certificazione medica on-line, che poi viene allegata all'istanza di invalidità civile (nel Suo caso, per aggravamento), indicando in tale certificazione le infermità che determinano l'invalidità in questione.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]