Utente
Salve , avrei un questito da porvi . Mi è stata riconosciuta una invalidità civile inps del 60% in seguito a malpractice medica .Ora è possibile che mi possa essere riconosciuto anche un danno biologico del 60% nella perizia medico legale di parte ?
Cioè mi sembrerebbe illogico avere 60% di invalidità civile e 20 punti di danno biologico nella perizia di parte .
( premetto che non mi è ancora arrivata e non ho ancora visto la perizia di parte )

Cordialmente .

[#1]  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

i criteri di valutazione dell'invalidità civile sono completamente differenti da quelli che regolano la valutazione del danno in responsabilità civile.
Pertanto non è possibile fare un confronto, anche ipotetico, fra le due valutazioni in percentuale, anche se queste riguardano la stessa menomazione.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente
Potrebbe per favore spiegarmi dottore , quali sarebbero i criteri e perché sarebbero diversi ? Cioè i punti della perizia potrebbero essere anche meno del 60% così come anche di più ?
Cordialmente

[#3]  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

l'invalidità civile valuta la riduzione della capacità lavorativa, la responsabilità civile valuta il danno biologico.
Sono due metri e due misure diverse (es. Litri- Kilowatt) perché le norme di riferimento sono pure diverse, e prevedono metodologie di valutazione dfferenti, pur partendo dalla stessa menomazione; ergo non sono confrontabili.
Sicuramente la valutazione % del danno biologico è inferiore (e di molto) a quella dell'invalidità civile.
Non cerchi di capire di più: nella prima lezione di Specializzazione in Medicina Legale il Direttore della Scuola disse:
"La più grande difficoltà che incontrerete è quella di far capire che la medesima menomazione viene valutata in modo diverso in ambiti risarcitori penali, civili, previdenziali, assistenziali ed assicurativi."

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]