L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 137XXX
Gent.li dottori
gradirei conoscere il Vostro parere sull'uso dell'ascorbato di potassio,i suoi effetti collaterali e i suoi benefici,sia in pazienti in buone condizioni di salute sia in pazienti con eventuali neoplasie.Grazie.Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

efficacia e limiti dell'ascorbato di potassio esistono ma ancora non possono essere pubblicati perchè privi della validazione scientifica ufficiale.

Personalmente consiglio l'uso di questo principio attivo nell'ambito di un complesso ed individualizzato schema terapeutico in quei pazienti dove è ritenuta valida l'integrazione alla chemioterapia ufficiale (il paziente in buone condizioni di salute non dovrebbe assumere farmaci).
Ascorbato di potassio (e ribosio) sono argomento di studio della Fondazione Pantellini alla quale potrà rivolgersi per ulteriori chiarimenti.

Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica

[#2] dopo  
Utente 137XXX

Ringrazio della gradita risposta e torno sull'argomento per chiedere: 1) l'uso dell'ascorbato è consigliato da parte Sua solo in quei pazienti dove è ritenuta valida l'integrazione alla chemioterapia ufficiale. Nei pazienti che non hanno ancora incominciato cicli di chemio ma che presentano ugualmente una neoplasia ( : K prostatico metastatizzato) solo irradiata non ritiene utile l'uso dell'ascorbato? 2) In ogni caso, secondo Sua scienza, l'ascorbato è preferibile farlo preparare dal farmacista o acquistare i prodotti già pronti? In attesa di un Suo cortese riscontro ringrazio e porgo distinti saluti.

[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Le rispondo:
no, l'utilizzo nel paziente neoplastico è una indicazione ma non l'unica;
si, può essere utilizzato;
nulla da dire su una preparazione del farmacista se però è addizionata a ribosio.

Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica

[#4] dopo  
Utente 137XXX

Gent. mo dott. Ferrero Leone
Ritorno sull’argomento ascorbato di potassio con ribosio per dirle che ho notato che ogni bustina contiene “appena” 150 mg. d'acido - L – ascorbico. Avendo letto che la vit. C, a dosaggio più elevato, è un potente antiossidante e potrebbe far bene nella mia situazione non sarebbe il caso, anche per una sua migliore assimilazione, ricorrere, ovviamente con l’assistenza del curante, a iniezioni con dosaggio via via più elevato?
Gradirei conoscere il Suo parere in proposito. In attesa La ringrazio e porgo i miei auguri di Buon Anno.